bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
Visualizza tutti i Banners
  • english espa�ol

the WALL

  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • rosabianca: Popolo di naviganti, buon inizio di settimana
  • seasparrow: ciao a tutte/i (V o F)
  • TheSimon: Buongiorno a tutte e a tutti, e buona domenica! :-)
  • rosabianca: Grazie, Normalman, ricambio, anche se non mi ricordo chi sei, cio quale fosse un tempo il tuo nick (?). Una buona serata a tutte/i... :)
  • normalman: Ciao a tutte/i, in particolare a RosaBianca....
  • seasparrow: ciao a tutte/i (V o F)
  • rosabianca: Ciao, Morme. Non siamo pochi, ma registrati on line a ogni accesso vedo al massimo una decina di utenti. A questi io mi riferivo. Buona serata a tutte/i... :)
  • morme: Bh non siamo cos pochi!
  • morme: Bh non siamo cos pochi!

Forums

Gruppo: Visitors

Categorie:  >  Canali Canali  >  Notizie Notizie  >  24972
Fai il LogIn
Fai il LogIn
2.775 Topics
8.652 Messaggi
I problemi dell'obesit durano pi della vita di un uomo!

Autore uncasobruciato 19/04/07 - 13:00
IPID: 2F36ED4AEE
(ANSA) - LONDRA, 18 APR - L'emergenza obesita' in Gran Bretagna ha colpito anche i forni crematori: secondo il Daily Mirror alcuni cadaveri sarebbero troppo grossi.
Se una bara standard misura tra 40 e 50 centimetri in larghezza, in alcuni casi le bare arrivano ormai a misurare fino a un metro e non entrano quindi nei forni crematori . I parenti dei defunti si sono percio' visti costretti a viaggiare per centinaia di chilometri per trovare un forno crematorio sufficientemente largo.

Meglio quel che c' tra le orecchie di una donna di quel che c' fra le gambe.

Autore sekhmet 19/04/07 - 19:32
IPID: 48E62E461E


non avevo mai pensato che potesse essere un problema anche per i forni crematori.... ammazza....
Il segreto dellesistenza umana non sta soltanto nel vivere, ma anche nel sapere x che cosa si vive!

Autore Lilith 19/04/07 - 21:22
IPID: 09081940F0
Lilith | ultimo edit: ven, 20 aprile, 2007 - 17:13 | volte editato: 1
beh... ci sono ben tre soluzioni possibili:

1) allargare i forni;

2) seppellire i cadaveri senza cremarli;

3) affettare i cadaveri e mettere i pezzi in bell'ordine in una cassa pi piccola per poterla fare entrare nel forno.

lasciare ai vivi la possibilit di segnalare la modalit preferita fra 2 e 3 prima di spirare.

Una prece.

Amen.


Lei un cretino, si informi! (Tot)

Autore ziu_belu 20/04/07 - 22:59
IPID: E3D16ADAB7
Lilith guarda non vorrei essere bastian contrario ma lo scioglimento in un acido la soluzione migliore credo. ghghghghghghghghghghghhghhghg

che topic macabro ghghghhg

Autore Lilith 20/04/07 - 23:24
IPID: 09081940F0
Gli acidi inquinano l'ambiente, ziu!

Dovremmo fondare poi un consorzio per l'estinzione degli acidi usati e la mafia ci metterebbe lo zampino... anche se poi loro per certi versi si rendono molto disponibili ad offrire il servizio gi a monte: tu gli consegni il caro estinto e fanno tutto loro. Sono specialisti del ramo...

Meglio disperdere le ceneri al vento: almeno concimano il suolo... si rientra nel ciclo naturale, insomma...

Mi piace pensare che dentro il mio corpo possano esserci atomi appartenuti, che so... al mitico Archimede di Siracusa...

Lei un cretino, si informi! (Tot)

Autore TWiN TWiN 07/06/14 - 01:36
IPID: E7E8AB9550
Vecchia notizia, ma non ci avevo mai pensato ad una cosa del genere.... chissa se dal 2007 hanno fatto delle modifiche
There is no place like 127.0.0.1

^top^
  1  
commenti: 5
 

Uomini A Caso
GregorSamsa
 GregorSamsa
(1.471 hits)
thelord
 thelord
(3.908 hits)
Cacciatore_di_Sogni
 Cacciatore_di_Sogni
(2.402 hits)
marco2002photo
 marco2002photo
(9.284 hits)
ludovico_il_moro
 ludovico_il_moro
(579 hits)

Users On-Line

Abbiamo 138 utenti
8 registrati
130 visitatori

record il 17/10/18: 227

vedi lista completa
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2018
 Page created in 0.1368 Secs
89.53% mysql, 10.47% php
 19 mysql queries  

ERROR !!


an e-mail has been sent to the staff
we are sorry for this problem