bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • english italiano

the WALL

  • connemara: Rientro dopo un po'.. ed in effetti sempre gli stessi online.. e sempre tanti i visitatori.. Ŕ sempre gli stessi montatori seriali...
  • Freeda: ... a foza di guardarmi sempre alle spalle XD
  • Freeda: rivolgo un disperato appello agli oltre 130 utenti online: REGISTRATEVI!! la lista dei loggati Ŕ la stessa da giorni ed Ŕ inquietante... il Montatore mi ha fatto venire il torcicollo, a forza di guard
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ahaaa....lo hai notato anche tu allora.... 🤣
  • Freeda: ... e a giudicare dalla presenza soverchiante e caparbia di visite maschili ai profili maschili... direi che quasi quasi togliamo definitivamente il disturbo... :D
  • ezanfi1980: ....ma guarda che capita spessissimo
  • Master70brescia: apoteosi 8 uomini zero fighe :-) w la qualitÓ :-)
  • Freeda: buona serata a tutti :*
  • masino1967: sabi :*

Forums

Grupo: Visitors

Categor´┐Żas:  >  Canali Canali  >  Notizie Notizie  >  35241
Iniciar sesi´┐Żn
Iniciar sesi´┐Żn
2.774 Temas
8.642 Mensajes
LA POETESSA

Autor Miss_Dronio Miss_Dronio 21/03/16 - 12:40
IPID: 4D67635A95
Oggi google ci ricorda che 85 anni fa nasceva ALDA MERINI, la pi¨ grande ed intensa POETESSA che l'Italia (madre ingrata di una figlia tanto dotata e dall'anima immensa) abbia mai avuto.
Io amo la poesia della Alda, amo la sua folle luciditÓ e ci˛ che ella Ŕ stata e ci˛ che ella ci ha donato.
Voglio ricordarla in questo suo giorno con una delle prime poesie che ho letto e conosciuto; un pezzo dolente e altissimo del suo meraviglioso e tormentato mondo.

La terra santa

Ho conosciuto Gerico,
ho avuto anch'io la mia Palestina,
le mura del manicomio
erano le mura di Gerico
e una pozza di acqua infettata
ci ha battezzati tutti.
Lý dentro eravamo ebrei
e i Farisei erano in alto
e c'era anche il Messia
confuso dentro la folla:
un pazzo che urlava al Cielo
tutto il suo amore in Dio.
Noi tutti, branco di asceti
eravamo come gli uccelli
e ogni tanto una rete
oscura ci imprigionava
ma andavamo verso le messe,
le messe di nostro Signore
e Cristo il Salvatore.
Fummo lavati e sepolti,
odoravamo di incenso.
E, dopo, quando amavamo,
ci facevano gli elettrochoc
perchŔ, dicevano, un pazzo
non pu˛ amare nessuno.
Ma un giorno da dentro l'avello
anch'io mi sono ridestata
e anch'io come Ges¨
ho avuto la mia resurrezione,
ma non sono salita ai cieli
sono discesa all'inferno
da dove riguardo stupita
le mura di Gerico antica.
Antica fiamma brucia, nel meriggio della mia vita. Non cuore ma la pelle, calamaio per inchiostrare.

Autor ale73_b 21/03/16 - 15:00
IPID: 38B0C527F7
Grazie per aver condiviso con noi, anche io trovo che la vena poetica della Merini sia splendid!

^top^
  1  
comentarios: 1
 

Last New Users
Dolcesguardo41
 Dolcesguardo41
(337 hits)
Freeda
 Freeda
(324 hits)
PizzaGolosa
 PizzaGolosa
(325 hits)
LaMiki
 LaMiki
(258 hits)
micino
 micino
(106 hits)

Users On-Line

Tenemos 129 usuarios
16 registrados
113 Huespedes

record el 13/09/17: 212

mira lista completa
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.0217 Secs
33.37% mysql, 66.63% php
 19 mysql queries