bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • ezanfi1980: Ahaaa....lo hai notato anche tu allora.... 🤣
  • Freeda: ... e a giudicare dalla presenza soverchiante e caparbia di visite maschili ai profili maschili... direi che quasi quasi togliamo definitivamente il disturbo... :D
  • ezanfi1980: ....ma guarda che capita spessissimo
  • Master70brescia: apoteosi 8 uomini zero fighe :-) w la qualit :-)
  • Freeda: buona serata a tutti :*
  • masino1967: sabi :*
  • sabisaby: Ciao Masino.. .:)
  • masino1967: Buon giorno naviganti senza bussola! baci abbracci e cornetti alla nutella :) ...eccetera eccetera eccenerentola...
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ciao!

Forums

Group: Visitors

Categories:  >  Canali Canali  >  Notizie Notizie  >  35538
Please Login
Please Login
2,774 Topics
8,642 Posts
Sono la ragazza che va a letto con il tuo fidanzato

Author Miss_Dronio Miss_Dronio 04/10/17 - 13:15
IPID: 56260243A1
Oggi ho letto una interessante articolo di COSMOPOLITAN.
Vorrei diventasse uno spunto di dialogo e di riflessione fra di noi del sito.
Senza voler creare polemiche inutili e sterili ovviamente; solo un confronto fra persone adulte.

"Sono le h. 23 e mi sto smessaggiando con il tuo ragazzo. Cio, non necessariamente il tuo, ma quello di una come te. Una che non ha alcuna idea che l'uomo che ama, al momento mi sta raccontando che cosa mi farebbe e mi sta inoltrato foto del suo... ehm.

S, io sono l'altra.

Non sono una puttana, anche se probabilmente tu avresti voglia di chiamarmi cos. Non sono nemmeno una stronza, anzi: sono una persona piuttosto carina. Ho una famiglia e degli amici che mi vogliono bene e non rientro per niente nello stereotipo dell'altra donna. Hai capito quale dico: quella che posta su instagram solo scatti in cui perfetta, con capelli fantastici e curve al posto giusto. Credimi quando ti dico che non sono cos.

Non sono speciale. Non sono pi carina di te, n pi spiritosa di te, n pi brava di te a letto. Non sono una che la sera esce con l'obiettivo di rimorchiare qualcuno, e non faccio sesso occasionale. Non sono una predatrice. In realt sono una persona piuttosto comune.

Nonostante questo, almeno cinque delle mie ultime "relazioni" (e uso il termine in senso ampio) sono state con uomini gi... be', impegnati.

Ho amiche che non lo farebbero mai. Non appena sentono che un ragazzo fidanzato, per loro praticamente non esiste pi, non riuscirebbero nemmeno a ipotizzare di iniziare una storia con lui.

Non so perch io sono diversa. Non so perch pare che io sia sempre attratta da chi gi impegnato, come una falena dalla luce (del tradimento).

Un mio amico caro dice che perch (senti gi l'odore del luogo comune?) ho paura di impegnarmi. La sua teoria che se uno gi impegnato risulta subito interessante ai miei occhi perch so che con lui non potr costruire niente.

La terapeuta da cui sono andata per un po' (...e l'odore del luogo comune si fa sempre pi forte!) ritiene che abbia a che fare con una insicurezza radicata profondamente, e con il bisogno di riconoscere il mio valore personale e bla bla bla, un sacco di altre teorie da psicologi.

Capisco cosa intende: in effetti una bella botta per l'autostima sapere che piaci cos tanto a qualcuno da fargli tradire la sua fidanzata. Questo deve significare che sono carina, no?, si dice la magra e timida adolescente che vive ancora dentro di me.

Personalmente, per, credo che i romanzi d'amore e le commedie romantiche per cui vado pazza abbiano deformato il mio pensiero, cos mi sono fissata con l'idea che un grande amore deve superare ogni ostacolo (cio: tu) prima di arrivare alla fase: "E vissero tutti felici e contenti".

Nella mia testa io non sono un tipo alla Mia di Love Actually: non mi metto in testa di sedurre qualcuno. Sono la Jennifer Lopez di The Wedding Planner o la Meredith di Grey's Anatomy quando Derek era sposato ma non morto (RIP). Sono quella con cui lui destinato a stare, e quella con cui, in effetti, finisce per stare.

Tranne che, naturalmente, questo non mai successo nella realt.

Ci che non smette di sorprendermi scoprire quanti ragazzi SIANO effettivamente pronti a tradire. Quelli di cui parlo, e che io incontro, non sono dei "giocatori d'azzardo", tipi alla Geordie Shore che andrebbero a letto con qualunque cosa respiri. No: sono uomini normali che amano le loro fidanzate ma, per qualche motivo, afferrano la minima occasione che gli viene offerta per entrare nel regno dell'infedelt.

Ok, forse pi semplice di come sembri: forse gli esseri umani non sono fatti per essere monogami. Almeno questo quanto Eamon, il pilota americano che incontrai in un ostello sudamericano, disse alla sua ragazza su FaceTime... appena prima di chiederle se poteva venire a letto con me! Spoiler alert: lei rispose di no. Spoiler alert bis: noi l'abbiamo fatto lo stesso.

Quello che voglio chiarire che io non sono seduta qui a sghignazzare sadicamente mentre ragiono su come farti a pezzi: semplicemente nel mio cervello manca quella parte che dovrebbe farmi entrare in empatia con te.

Non sono una persona menefreghista. Faccio beneficenza, mi commuovo davanti ai reality show familiari, non posso tollerare di vedere un animale spaventato o sofferente. Ma tu? Tu per me non sei reale. Non ti ho mai incontrato. Non ti conosco. E in qualche modo, questo mi autorizza a fare ci che faccio.

Mi autorizza a essere l'altra senza sensi di colpa, solo con la frustrazione dovuta al fatto che non posso vederlo di pi, che non libero stasera perch andate a cena con i tuoi genitori oppure ti porta fuori per il tuo compleanno.

Forse sarebbe diverso se io fossi stata tradita qualche volta, ma non successo, quindi forse non posso comprendere fino in fondo il dolore che si prova a scoprire l'infedelt.

A volte temo che su di me ci sia una maledizione: ho tradito il mio primo fidanzato serio e, di tanto in tanto, penso che il karma si stia divertendo alle mie spalle, presentandomi solo uomini occupati da qui all'eternit.

Ma a parte queste stronzate esoteriche, la verit di essere l'altra che, per quanto possa essere eccitante e lusinghiero all'inizio, il fatto di rendermi conto che sar sempre la seconda, alla fine toglie splendore al tutto e fa inevitabilmente scemare le cose. Dopodich si ricomincia: arriva un altro splendente uomo-gi-fidanzato e il circolo vizioso continua.

Finch non arriver il mio "vissero felici e contenti", naturalmente".
Antica fiamma brucia, nel meriggio della mia vita. Non cuore ma la pelle, calamaio per inchiostrare.

Author ciaociaociao 04/10/17 - 19:53
IPID: 38FDDB8E24
Perch voi donne siete complicate. Immagino la stessa storia al contrario...durerebbe 3 righe, forse, a dire tanto...

"Sono quello che si fa la tua ragazza. Non che so stronzo, ma mi tira. Che devo fa?
Seconda riga, giusto perch ho detto che sarei arrivato a tre righe. e quasi quasi vado pure a capo
ecco, mo so 3 righe."
x

Author iltempocheverra^ iltempocheverra^ 04/10/17 - 21:41
IPID: A36752467B
ciaociaociao
Perch voi donne siete complicate. Immagino la stessa storia al contrario...durerebbe 3 righe, forse, a dire tanto...

"Sono quello che si fa la tua ragazza. Non che so stronzo, ma mi tira. Che devo fa?
Seconda riga, giusto perch ho detto che sarei arrivato a tre righe. e quasi quasi vado pure a capo
ecco, mo so 3 righe."



ho trovato il post interessante...ricco di spunti per riflessioni interessanti...
Poi scrivi tu ciaociaociao... e la cosa prende una piega diversa...
Premesso che non posso farci nulla...anche quando non sono d accordo con ci che scrivi io.. leggo ci che scrivi e rido...a prescindere...rido :),detto questo....il tuo scrivere in maniera "lapidaria" ha come un po troncato ogni possibile sviluppo ma..
In realt hai arricchito la discussione di un altro elemento...la stessa situazione vissuta da un uomo e da una donna...
Colui che parla chiaro ha chiaro l'animo suo

Author ciaociaociao 05/10/17 - 15:56
IPID: 38FDDB8E24
ma no, non ha troncato, assolutamente
era un po' per ridere ma anche per dire il mio punto di vista, ovvero di come una cosa piuttosto semplice possa diventare complicatissima
se ci mettiamo a vedere la parte filosofica di tutto, tutto diventa complicato quando le cose sono molto semplici

non avrei mai voluto interrompere un discorso sul nascere. tu che ne pensi invece?
x

Author TheSimon TheSimon 05/10/17 - 17:20
IPID: 331E526138
"Finch non arriver il mio "vissero felici e contenti", naturalmente"

Ecco, e' questo che mi fa veramente incazzare: per gente cosi', il lieto fine arriva, e arrivera' comunque perche' sanno che possono permetterselo.
"NO TEARS PLEASE. IT'S A WASTE OF GOOD SUFFERING" (Pinhead)

Author TheSimon TheSimon 05/10/17 - 17:34
IPID: 331E526138
ciaociaociao
Perch voi donne siete complicate. Immagino la stessa storia al contrario...durerebbe 3 righe, forse, a dire tanto...

"Sono quello che si fa la tua ragazza. Non che so stronzo, ma mi tira. Che devo fa?
Seconda riga, giusto perch ho detto che sarei arrivato a tre righe. e quasi quasi vado pure a capo
ecco, mo so 3 righe."



Per questa, oggi sei il mio idolo personale! :-D
"NO TEARS PLEASE. IT'S A WASTE OF GOOD SUFFERING" (Pinhead)

Author Carrefour Carrefour 05/10/17 - 21:11
IPID: 2F9F00E7D4
Uffa... Ci faccio forse una magra figura ma non mi importa.. in amore come in guerra tutto lecito.. ma non ho capito una frase di thesimon.. quelli che il lieto fine se lo possono permettere... Sarei curiosa di sapere quale qualit possa assicurare un tale risultato.

Per quanto mi riguarda, fino a che avevo una vita sessuale non mi sono fatta tanti scrupoli... Non che abbia combinato chiss che.. forse perch non sono abituata da tempo a pensare in termini di coppia, questo ha reso un po' infelici i miei partner.. l'unica volta che ho tradito ho poi saputo di essere stata a mia volta tradita, quindi diciamo che sono andata in pari.

Il lieto fine?? Mi spiegate quale sarebbe?

Author iltempocheverra^ iltempocheverra^ 05/10/17 - 22:45
IPID: A36752467B
ciaociaociao
ma no, non ha troncato, assolutamente
era un po' per ridere ma anche per dire il mio punto di vista, ovvero di come una cosa piuttosto semplice possa diventare complicatissima
se ci mettiamo a vedere la parte filosofica di tutto, tutto diventa complicato quando le cose sono molto semplici

non avrei mai voluto interrompere un discorso sul nascere. tu che ne pensi invece?




Rispondo da donna che non brava ad andare dritta al punto e confusionaria nell'esposizione...
Il mio pensiero sulle persone impegnate variato negli anni...per ci che riguarda i "fidanzati"... rispetto al "no" assoluto di quando ero molto giovane ...sono arrivata ad una visione dello stare insieme come ad un periodo di conoscenza...di "prova "di un eventuale rapporto pi solido successivo.Per farla breve...penso sempre che le persone impegnate non debbano essere "stuzzicate" ma faccio una netta differenza con le persone sposate o impegnate in relazioni importanti e convivenze.
La ragazza che scrive mi ispira una non troppo sottile antipatia...magari non sghignazza pensando alle mogli degli uomini con i quali ha avuto una relazione ma...il modo in cui parla di se...l'ammettere ingenuamente di non provare empatia perch non le mai capitato(sia chiaro...la persona impegnata non lei...non lei a tradire ma...un p di immaginazione suvvia)....parlare di "maledizione"e di karma che le fa incontrare uomini impegnati...fa accrescere l'antipatia perch nel suo modo di scrivere avverto un cicinino di arroganza.
Mai dire mai...purtoppo mai dire mai...pu capitare di incontrare una persona impegnata e malgrado tutte le "resistenze"innamorarsi...quello diverso...
Io di sentimenti nello scritto in questione non ne ho letti.
In conclusione...la ragazza sembra avere un ego smisurato ma...se fa una riflessione come quella che ha fatto....forse questo gioco non le basta pi....non la diverte pi...e magari teme che sia pi facile trovare chi desidera trascorrere dei bei momenti e molto pi difficile trovare chi desideri condividere il quotidiano.



Colui che parla chiaro ha chiaro l'animo suo

Author TheSimon TheSimon 06/10/17 - 10:36
IPID: 6E53E5448D
iltempocheverra^
ciaociaociao
ma no, non ha troncato, assolutamente
era un po' per ridere ma anche per dire il mio punto di vista, ovvero di come una cosa piuttosto semplice possa diventare complicatissima
se ci mettiamo a vedere la parte filosofica di tutto, tutto diventa complicato quando le cose sono molto semplici

non avrei mai voluto interrompere un discorso sul nascere. tu che ne pensi invece?




Rispondo da donna che non brava ad andare dritta al punto e confusionaria nell'esposizione...
Il mio pensiero sulle persone impegnate variato negli anni...per ci che riguarda i "fidanzati"... rispetto al "no" assoluto di quando ero molto giovane ...sono arrivata ad una visione dello stare insieme come ad un periodo di conoscenza...di "prova "di un eventuale rapporto pi solido successivo.Per farla breve...penso sempre che le persone impegnate non debbano essere "stuzzicate" ma faccio una netta differenza con le persone sposate o impegnate in relazioni importanti e convivenze.
La ragazza che scrive mi ispira una non troppo sottile antipatia...magari non sghignazza pensando alle mogli degli uomini con i quali ha avuto una relazione ma...il modo in cui parla di se...l'ammettere ingenuamente di non provare empatia perch non le mai capitato(sia chiaro...la persona impegnata non lei...non lei a tradire ma...un p di immaginazione suvvia)....parlare di "maledizione"e di karma che le fa incontrare uomini impegnati...fa accrescere l'antipatia perch nel suo modo di scrivere avverto un cicinino di arroganza.
Mai dire mai...purtoppo mai dire mai...pu capitare di incontrare una persona impegnata e malgrado tutte le "resistenze"innamorarsi...quello diverso...
Io di sentimenti nello scritto in questione non ne ho letti.
In conclusione...la ragazza sembra avere un ego smisurato ma...se fa una riflessione come quella che ha fatto....forse questo gioco non le basta pi....non la diverte pi...e magari teme che sia pi facile trovare chi desidera trascorrere dei bei momenti e molto pi difficile trovare chi desideri condividere il quotidiano.





Quel che io ho detto in maniera lapidaria tu lo hai spiegato molto meglio.
Aggiungo solo una cosa: la tipa, nella sua arroganza, sa che, quando si sar stancata, qualcuno sar COMUNQUE disposto a intraprendere con lei una relazione seria. Questo intendevo con " il lieto fine per lei arriver ".
"NO TEARS PLEASE. IT'S A WASTE OF GOOD SUFFERING" (Pinhead)

Author senapina senapina 06/10/17 - 11:58
IPID: DB320235DD
senapina | last edit: Fri, 06 October, 2017 - 12:04 | total edit: 1
Gi le ipocrisie.
Presto o tardi capitato a tutte (e a tutti) di essere l'altra.
Ora, io non voglio fare polemica, ma trovo questo articolo inutile, da telenovela sudamericana.
Mi spiego.
Intanto, perch il tradimento dovrebbe essere una questione di genere? In questo articolo viene descritta una sorta di routine che non cambia mai, lui, lei e l'altra. Come se di lei, lui e l'altro non ce ne fossero mai stati.
Secondariamente, perch una donna dovrebbe sentirsi in colpa in una circostanza del genere? Voglio dire, bisogna essere oneste con se stesse prima di tutto, se si va con un uomo impegnato sapendo che impegnato si libere di scegliere e di decidere.
Nel momento in cui si decide che, s, con quell'uomo vogliamo andarci comunque, amen, da questo punto in poi saremo sole con la nostra coscienza. Perch, ragazze mie, sia chiaro, in una circostanza simile noi nella posizione dell'altra dobbiamo rendere conto solo alla nostra coscienza, e non alla fidanzata cornuta. Perch alla fidanzata cornuta deve rendere conto lui. In fin dei conti, il traditore lui. Inoltre, se abbiamo deciso liberamente di fare questa scelta, che senso ha stare l a fare le cagnoline bastonate che si sentono in colpa? Ci si poteva pensare prima!
Con questo non dico che sia lecito o giusto o giustificabile o sano o onesto fare una cosa del genere. Dico che pu capitare.
E dico che se bisogna avere dei sensi di colpa bisogna averli verso noi stesse e non verso la fidanzata cornuta.
Se scopro che il mio uomo mi tradisce, l'altra l'ultimo dei miei pensieri. Lei non ha stretto con me un patto d'amore e fedelt, lei non sta, in teoria, infrangendo niente. Lui s. E' a lui che chieder conto, lui che condanner, lui che mi ha tradita, non lei. Lei sicuramente non ha avuto un comportamento giusto e onesto al 100%, ma con me non aveva alcun legame, era lui quello che mi doveva rispetto, onest e sincerit, e se mi ha tradito solo colpa sua, non dell'altra.
E il discorso vale anche a sessi invertiti, sia chiaro.
Oltretutto questa fantomatica protagonista dell'articolo chi ? Una shampa, una sempliciotta, senza spina dorsale alcuna, una che per dimostrare di essere una brava persona dice di fare beneficenza. Una che racconta una storia di travolgimento, una che sembra ritrovarsi in una condizione di "altra" senza volerlo, senza sapere perch, solo per essersi lasciata trascinare dagli eventi. E queste a parer mio sono solo giustificazioni, ditini dietro i quali nascondersi.
Se vai con una persona impegnata sapendolo, hai tutte le carte per operare una scelta consapevole. Dal momento in cui decidi, non hai giustificazioni se non quella semplicissima del "mi andava, mi piaceva". Stop.

^top^
  1  2  >>
comments: 18
 

Last Logged-in Users
minerva
 minerva
(13,809 hits)
michele1979
 michele1979
(254 hits)
Dolcesguardo41
 Dolcesguardo41
(314 hits)
Cacciatore_di_Sogni
 Cacciatore_di_Sogni
(2,364 hits)
filiforme
 filiforme
(943 hits)

Users On-Line

We have 106 users
8 members
98 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.2281 Secs
93.59% mysql, 6.41% php
 19 mysql queries