bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • giottone: Che notte!
  • seasparrow: il mare adriatico e' freddo e ventoso pero' io volo lo stesso :-)
  • TheSimon: Ciao Sea! Che notizie ci porti, dopo aver volato sul mare..? :-)
  • seasparrow: ciao a tutte/i (V o F)
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • Blueyes2006: TWIN, che mi combini???? Mamma mia, che triste notizia....
  • filiforme: cerco disperatamente Patricia Horoho mi ha detto che mi puo' aiutare ....chi l'ha vista'????
  • cerco_TE: Ciao a tutti/e :*
  • marco2002photo: Hi Daddymaccadillac, a big thank you to you and your team for your efforts. We are available for any need. Thanks again because this community has helped to help so many people. Sorry for my bad engli
  • masino1967: buon giorno argonauti, tanto per citare un libro io direi: io speriamo che me la cavo... anzi noi speriamo che ce la caviamo :)

Forums

Group: Visitors

Categories:  >  Canali Canali  >  Peccati di Gola Peccati di Gola  >  30256
Please Login
Please Login
506 Topics
2,046 Posts
Pollo alla cannella

Author Annalisel 26/10/09 - 17:18
IPID: 90FE5EC9F9
La voglia di provare qualcosa di nuovo, unita al mio amore per la cannella mi ha spinto a provare questa ricetta, che si rivelata una buona scelta, nonostante possa destare perplessit in molti!

Ingredienti:
- petti di pollo (la ricetta diceva di usare fusi di pollo o un pollo a pezzi, ma non ne avevo...)
- 1 cucchiaio di cannella in polvere
- 1 cipolla bianca
- 1 cucchiaio di miele
- 1 bicchiere di brodo vegetale (io ho usato quello di dado)
- 1 bicchierino di rum
- sale
- pepe
- olio

Procedimento:
battere i petti di pollo con un pestacarne, salarli e peparli. Far rosolare i petti in una padella con filo d'olio e lasciarli cuocere parzialmente, senza farli seccare. Toglieteli dalla padella.

Affettare finemente la cipolla e lasciarla stufare nella padella (io l'ho lavata dopo aver rosolato il pollo), senza farla imbiondire. Aggiungere cannella, miele, rum e brodo. Quando il miele si sciolto, aggiungere i petti di pollo e lasciar cuocere fino a quando il liquido di sar riassorbito un bel po'.

Servire ben caldi, irrorati con il fondo di cottura. La ricetta diceva di accompagnare con purea di mele Golden, noi ci abbiamo provato, ma la carne di pollo non lega bene con il sapore della mela, quindi non ve la consiglio!

Il sapore molto particolare, ha un tocco di orientale e non risulta assolutamente dolce.

Da notare che si tratta di una ricetta piuttosto leggera (carne bianca e pochi grassi di condimento), ma saporita. Inoltre la cannella aiuta a ridurre la glicemia!

Datemi retta, provatela :-)
Annalisa

Author Lilith 31/10/09 - 20:48
IPID: C7493ECDDD
Lilith | last edit: Sat, 31 October, 2009 - 20:49 | total edit: 1
Annalisel
La voglia di provare qualcosa di nuovo, unita al mio amore per la cannella mi ha spinto a provare questa ricetta, che si rivelata una buona scelta, nonostante possa destare perplessit in molti!

Ingredienti:
- petti di pollo (la ricetta diceva di usare fusi di pollo o un pollo a pezzi, ma non ne avevo...)
- 1 cucchiaio di cannella in polvere
- 1 cipolla bianca
- 1 cucchiaio di miele
- 1 bicchiere di brodo vegetale (io ho usato quello di dado)
- 1 bicchierino di rum
- sale
- pepe
- olio

Procedimento:
battere i petti di pollo con un pestacarne, salarli e peparli. Far rosolare i petti in una padella con filo d'olio e lasciarli cuocere parzialmente, senza farli seccare. Toglieteli dalla padella.

Affettare finemente la cipolla e lasciarla stufare nella padella (io l'ho lavata dopo aver rosolato il pollo), senza farla imbiondire. Aggiungere cannella, miele, rum e brodo. Quando il miele si sciolto, aggiungere i petti di pollo e lasciar cuocere fino a quando il liquido di sar riassorbito un bel po'.

Servire ben caldi, irrorati con il fondo di cottura. La ricetta diceva di accompagnare con purea di mele Golden, noi ci abbiamo provato, ma la carne di pollo non lega bene con il sapore della mela, quindi non ve la consiglio!

Il sapore molto particolare, ha un tocco di orientale e non risulta assolutamente dolce.

Da notare che si tratta di una ricetta piuttosto leggera (carne bianca e pochi grassi di condimento), ma saporita. Inoltre la cannella aiuta a ridurre la glicemia!
Datemi retta, provatela :-)



Mi hai fatto venire l'acquolina in bocca!

Ho sorriso di fronte alle frasi segnate in rosso: la canella aiuta a ridurre la glicemia ed il miele la fa rialzare... quanta cannella ci vorr per compensare?
Era solo per scherzare dai!

A proposito di miele, una ricetta per un antipasto delicato e raffinato quella della robiola condita con miele di castagno e noci:
In un piatto da portata si versa un sottile strato di miele di castagno e sopra si adagiano le fette di robiola (lo so cremosa, ma con un po' di attenzione ce la si fa). Poi altro velo di miele sopra e, infine, a pioggia, una cascata di noci tritate finemente.

Questa ricetta non per niente ipocalorica, anzi! Per fa fare figuroni alle cene ufficiali...

Al posto della robiola pu anche essere usata l'osella o lo stracchino.
Il miele di castagno ha un retrogusto un po' forte, ma ben si accoppia con la delicatezza del formaggio e la dolcezza delle noci.

Una versione siciliana potrebbe essere quella con miele d'arancio e granella di pistacchio su ricotta siciliana infornata (dopo aver eliminato la crosta esterna, ovviamente...).



s

La parte preparatoria dei rimorsi, di solito, e' abbastanza piacevole. (Marcello Marchesi)

Author Strega 26/11/09 - 20:48
IPID: 90C14222FB
Lilith


A proposito di miele, una ricetta per un antipasto delicato e raffinato quella della robiola condita con miele di castagno e noci:
In un piatto da portata si versa un sottile strato di miele di castagno e sopra si adagiano le fette di robiola (lo so cremosa, ma con un po' di attenzione ce la si fa). Poi altro velo di miele sopra e, infine, a pioggia, una cascata di noci tritate finemente.

Questa ricetta non per niente ipocalorica, anzi! Per fa fare figuroni alle cene ufficiali...

Al posto della robiola pu anche essere usata l'osella o lo stracchino.
Il miele di castagno ha un retrogusto un po' forte, ma ben si accoppia con la delicatezza del formaggio e la dolcezza delle noci.

Una versione siciliana potrebbe essere quella con miele d'arancio e granella di pistacchio su ricotta siciliana infornata (dopo aver eliminato la crosta esterna, ovviamente...).



s



Pensa, io ho mangiato qui a Roma, da un'amica, un antipasto di ricotta vaccina con miele d'acacia, delizioso! Ha servito la ricotta dentro delle ciotoline ed il miele a parte da spargere sulla ricotta con uno spargimiele... deliziosissimo antipasto!

"Tanta Ioia a tutti voi"

^top^
  1  
comments: 2
 

Last Modified Users
tnts2k
 tnts2k
(170 hits)
lstduke
 lstduke
(659 hits)
La_matta
 La_matta
(12,812 hits)
connemara
 connemara
(1,241 hits)
Blueyes2006
 Blueyes2006
(2,301 hits)

Users On-Line

We have 121 users
6 members
115 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2018
 Page created in 0.1279 Secs
88.98% mysql, 11.02% php
 19 mysql queries  

ERROR !!


an e-mail has been sent to the staff
we are sorry for this problem