bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • english italiano

the WALL

  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ahaaa....lo hai notato anche tu allora.... 🤣
  • Freeda: ... e a giudicare dalla presenza soverchiante e caparbia di visite maschili ai profili maschili... direi che quasi quasi togliamo definitivamente il disturbo... :D
  • ezanfi1980: ....ma guarda che capita spessissimo
  • Master70brescia: apoteosi 8 uomini zero fighe :-) w la qualità :-)
  • Freeda: buona serata a tutti :*
  • masino1967: sabi :*
  • sabisaby: Ciao Masino.. .:)
  • masino1967: Buon giorno naviganti senza bussola! baci abbracci e cornetti alla nutella :) ...eccetera eccetera eccenerentola...
  • seasparrow: yaawwwnnnn

Forums

Grupo: Visitors

Categor�as:  >  Canali Canali  >  Peccati di Gola Peccati di Gola  >  31333
Iniciar sesi�n
Iniciar sesi�n
506 Temas
2.046 Mensajes
PIZZA

Autor white.chocolate white.chocolate 17/11/10 - 17:46
IPID: B024F8E422
white.chocolate | editado: mié., 17 noviembre, 2010 - 17:55 | veces editado: 1
come promesso a coloro che me lo avevano chiesto, vi posto la ricetta per la pizza..è ovviamente
molto semplice e credo non dissimile da quella che in molti già fate, comunque vi assicuro che viene
buonissima, davvero tipo pizzeria, con la base morbida e alta "il giusto" :)
allora, vediamo cosa vi serve:

per 5 panetti, ovvero 5 pizze di media grandezza:
1 kg di farina tipo 00
1/2 l di acqua tiepida
12 gr di lievito di birra (circa mezzo cubetto di quelli da 25gr che si trovano nei banchi frigo)
2 cucchiai di olio d'oliva
1 cucchiaio raso di sale
1/2 cucchiaio di zucchero

+ condimenti a piacere!


piccola premessa: la pizza è una cosa relativamente semplice da preparare, ma come per tutte le cose semplici
la sua riuscita non è solo questione di ingredienti ma è sopratutto un fatto di manualità, pazienza e piccoli
trucchetti.. in effetti vi posto più che altro quelli!

dal kg di farina toglietene circa 4 cucchiai e metteteli da parte; disponete il resto della farina in una ciotolona
e a parte sciogliete il lievito nell'acqua aggiungendo anche sale, zucchero e olio.
primo piccolo accorgimento: l'acqua deve essere tiepida, non calda e assolutamente non fredda altrimenti viene
pregiudicata la lievitazione!
procedere con l'impasto..aggiungete la parte liquida alla farina e quando si sarà
formata una grossa palla abbastanza asciutta, portarla su una spianatoia e lavorarla rapidamente per almeno
7 o 8 minuti, il calore delle mani attiverà il processo di lievitazione!
appena l'impasto risulterà compatto dividerlo in 5 palline dal peso circa di 270gr. ciascuna, disponete i panetti
su un vassoio e copritelo con un panno di cotone..
inutile dirvi che il vassoio non deve essere di ceramica o di metallo perchè tendono a raffreddarsi e gli
sbalzi di temperatura sono il vostro nemico quando maneggiate la pizza
:) io ne uso uno di legno, ma se non
lo avete va bene anche uno di plexiglass o cartone, tipo quelli di pasticceria o anche semplicemente la
spianatoia di legno!
coprite i panetti con un panno, non metteteci farina sopra e fate attenzione che non siano vicini a fonti di
calore o di aria fredda.
in genere io li metto sul vassoio e li appoggio nel forno spento,in modo che non prendano correnti di alcun tipo!
aspettate 1 ora! passata la prima ora noterete che le palline hanno già aumentato un pò il loro volume, ad uno ad
uno lavorate i panetti per un paio di minuti ciascuno, aiutatevi se occorre con la farina che avevate messo da parte
all'inizio nel caso l'impasto fosse appiccicoso, ma il piu delle volte non serve..attenzione,non aggiungete farina
se non è proprio necessario perchè l'impasto troppo sodo in cottura diventa tipo biscotto
..e ovviamente fate
attenzione a non prendere l'impasto con le mani fredde o umide. riformate le palline e lasciatele lievitare come
prima per un'altra ora!
passata la seconda ora i panetti sono ormai belli gonfi e mordibi..procedete con la stesura della pasta schiacciando
il panetto partendo dal centro e allargandolo bene, ma fatelo con le mani,non usate il mattarello.
ricordatevi di segnare con le dita il bordo in modo da formare il cordone che vi aiuterà a non far sbrodolare via i
sughi durante la cottura e cercate di stenderla molto sottile perchè nel forno la pizza si solleverà parecchio!
in genere io non uso teglie oleate ma cuocio la pizza su carta da forno quindi la stendo direttamente su questa, con
un pò di pazienza riuscirete a darle una bella forma rotonda, ma se volete potete anche stenderla di altre forme
o in una teglia oleata, fate voi, l'importante è che quando infornate la temperatura del forno sia già molto alta, circa 200°
e che la cottura sia rapida.. la pasta non deve diventare rossa o dura!
anche per facilitare la cottura non affogate la pizza nel pomodoro e non caricatela con troppi condimenti!
...

Autor ThatOne 17/11/10 - 23:31
IPID: AE2EDED4D9
grazie white :-) sabto provo.. incrociamo le dita...
uff....

Autor white.chocolate white.chocolate 18/11/10 - 00:26
IPID: 8A39AF4818
white.chocolate | editado: jue., 18 noviembre, 2010 - 00:33 | veces editado: 1
ThatOne
grazie white :-) sabto provo.. incrociamo le dita...




sono certa che verrà benissimo, comunque x curiosità fammi sapere !
ho ricevuto poco fa un mp dove mi si chiedeva di dare indicazioni sulla cottura,
magari ti può essere utile!
ciao ciao

...

Autor white.chocolate white.chocolate 18/11/10 - 00:29
IPID: 8A39AF4818
poco fa ho ricevuto un mp in cui mi si faceva notare che non ho dato indicazioni su come condire
e come cuocere la pizza..ovviamente credevo che fosse superfluo, comunque provvedo!
da campana che posso mai dirvi? il massimo per la pizza è pomodoro, mozzarella e basilico, ma
ovviamente quando la si fa a casa, si tende a giocare un pò, quindi, sempre senza esagerare metteteci
tutto quello che vi piace..
io adoro le bianche con verdura, provola e melanzane, patate schiacciate speck e funghi, peperoni e
scaglie di grana, salsiccia ed emmental, ma non disdegno le classiche al pomodoro..in assoluto la
diavola è la mia preferita, con salame e tanto peperoncino..dipende dai vostri gusti!
la cottura come ho detto su deve essere breve quindi non esagerate con il pomodoro (io uso i pomodorini
della pomilia schiacciati e conditi con sale, olio e basilico in polvere) e precuocete a parte gli
ingredienti che potrebbero restare crudi tipo salsiccia o verdure..
lo so che qualcuno mi picchierà, ma la mozzarella non deve essere freschissima, io preferisco quella che
ha almeno 1 giorno, meglio 2..e spesso uso il fior di latte o la provola affumicata, sopratutto per le
pizze bianche con la verdura. ad usare mozzarella fresca rischiate che in cottura sia troppo acquosa e vi
sbrodoli liquidi..nel caso vogliate comunque usare la mozzarella freschissima, un consiglio che vi do è
di cospargere il pomodoro o comunque la base della pizza con del grana grattugiato(o parmigiano) prima di
condirla perchè in cottura tende ad asciugare!ahh.. un altro consiglio utile per le pizze senza pomodoro:
prima di condirle passate le mani bagnate di acqua sulla superfice così fa evitare l'effetto focaccia!

le pizze si conservano bene anche per il giorno dopo e se l'impasto è fatto bene riuscite anche a riscaldarle
senza farle indurire..ma questo impasto si presta non solo alla classica pizza o al calzone, ma ad esempio,
se vi avanza, dividendo un panetto in 3 potete ottenere calzoncini monoporzione buoni sia da cuocere in forno che
da friggere,oppure due dischi di pasta possono essere usati, se stesi molto finemente, come base e copertura per
torte ripiene al posto di pasta sfoglia o brisè molto piu grasse (la tipica pizza di scarole si fa con questo
impasto)o, un'altra cosa che faccio spesso (come aperitivo) quando ho gente a cena è la "pizza di palline" che
ha sempre un successone, ovvero, quando andate a reimpastare il panetto dopo la prima ora di lievitazione, lavoratelo
con le mani e poi dividetelo in 6 o 7 palline e al centro di ogni pallina mettete un piccolo ripieno a piacere
(il dadino di prosciutto cotto e galbanino è la morte sua!..ma anche un pizzico di broccoli col dadino di salame è ok!)
e disponete le palline una accanto all'altra in una teglia foderata di carta forno, fate crescere un ora e mezza
e poi mettete in forno..vi verrà questo pane formato da sferette farcite che ognuno potrà spezzare semplicemente
staccondone una pallina!
insomma, non so più che dirvi :) inventate gente..inventate!!!
...

Autor scarpella 18/11/10 - 10:01
IPID: D7E599D5F7
ciao! io di solito utlizzo metà dose di farina 00 o 0, e metà di farina di manitoba. Devo dire che l'impasto è migliore con la manitoba, ma va preparato circa 12 ore prima e posto in frigo a lievitare. L'importante è tirarlo fuori 3 ore prima di cuocere la pizza. Facendo l'impasto con la farina di forza e tante ore prima, sarà suficiente una dose minore di lievito :)

Autor assopigliatette assopigliatette 18/11/10 - 11:34
IPID: C4E0DE0D9A
m' é venuta fame solo a leggere
a pummarola 'ngopp!

Autor masino1967 masino1967 18/11/10 - 21:47
IPID: 0416382DCA
ma quando è prontia questa pizza? dai dai dai dai che ho fame :)

baciuz
baci abbracci e cornetti alla nutella :)

Autor SassoCanterino 09/09/15 - 11:57
IPID: 90FE5EC9F9
No, no, no. Non ci siamo proprio.
Ricetta troppo accademica. La pizza dev'essere tutt'altro che accademica. Le dosi devono essere a occhio, e bisogna avere l'occhio capace di vederle.
Per cui, se io dico di mettere una chilata e mezza di farina, non bisogna prendere la bilancia e pesare millettincvetento gvammi, ma, casomai, si prendono due sacchetti da un chilo, uno ci si mette intero, e l'altro ci si mette una metà, a occhio.
Comunque, per questa chilata e mezza (mi raccomando, di tipo 0, e non 00, o, peggio, manitoba!), un cubetto di lievito di birra da 25 g. Ma se anziché prendere quello confezionato in cubetti, lo comprate sciolto, e sono 23 o 27 va bene uguale. Non saranno quei due grammi in più o in meno a fare la differenza.
Poi. Io, lo zucchero, lo eviterei.
E poi, l'olio, va benissimo (ma sempre a occhio, e comunque, per me, due cucchiai su un chilo, è un po' poco). Ma, ancora più buono, è lo strutto.
Certo. So che ci sono tanti fissati schizzinosi fanatici della dieta che guardano allo strutto con orrore, perché è ciccia del maiale pura. Ma vi direi solo di provarlo. Tra parentesi, provate anche a friggere nello strutto. Friggere le patate, i panzerotti, i supplì, le fettine panate, ma anche le bombe e le ciambelle, le frappe e le castagnole, i bignè... Provate a friggere nello strutto. O, peggio ancora, i vegetariani, che farebbero meglio a andarsene tutti af... ehm... Torniamo a noi. Torniamo a parlare della pizza, ché è meglio.
Dunque. Dov'ero rimasto? Sì.
Stavo dicendo che, lo strutto, essendo un grasso un po' più duro, oltre a far venire la pizza più buona, ha anche il vantaggio che, dopo la lievitazione, se la pasta prende freddo, non la fa afflosciare. E poi, lo strutto, è già salato. Per cui, se ci si mette lo strutto, si può anche non metterci il sale.
Comunque.
Se l'acqua è fredda, la lievitazione è rallentata (non pregiudicata), non perché è fredda l'acqua, ma perché è freddo tutto l'impasto.
Ma, in ogni caso, se si mantiene l'ambiente caldo (alla fine, basta la normale temperatura ambiente di casa), lievita lo stesso.
Per quanto riguarda la quantità di acqua, io mi regolo così (voi regolatevi come vi trovate meglio voi): dev'essere sufficiente per potersi lavorare senza troppa fatica, e non dev'essere tale da attaccarsi alle mani (e comunque, cerco di lasciare l'ultima parola alla farina). C'è anche da dire che io ho una forza incredibile, per cui, quello che non è fatica per me, magari, lo è per qualcun altro. In questo caso, si può anche lavorare l'impasto un pezzetto per volta, fino a rendere tutti i pezzetti "impastosi", e poi, quando tutti i pezzetti sono così impastosi, si riappiccicano tutti, e si fa diventare una palla unica. Ricordate sempre che l'impasto va lavorato! Aspettate a dire che serve più farina, quando dovete semplicemente dare tempo e modo alla farina di fare il suo dovere!
Poi, quando si piazza nella bacinella per farlo lievitare, io lo copro con un panno di cotone, che lo copro con una coperta di pile (ma anche di lana va bene). Prima, usavo solo la coperta. Poi, però, una volta, mi è successo che l'impasto si è attaccato alla coperta, e allora, ho trovato questa soluzione.
E soprattutto, prima di farlo lievitare, fare due bei tagli a croce!
Poi. Per quanto riguarda il forno, 200 gradi, sono un po' pochi. Se pensate che il forno a legna sta oltre il doppio, quello elettrico, se è di quelli domestici, va acceso al massimo, sopra e sotto, e NON VENTILATO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Dato che oggi vanno tanto di moda i forni ventilati, io, per tante cose, tra cui la pizza, li ABORRO!!!!!!!!!!!!!!
Quelli professionali, invece, arrivano pure a più di 300 gradi, e appunto, essendo più caldi, viene meglio.
Per quanto riguarda il fare le palline, io lo faccio così: la faccio lievitare, e poi, spezzetto in tante palline che lieviteranno un altro po' (ma non più di una mezz'oretta, ma anche meno). Le quali palline, poi, le spiano. Di solito, a me, mi capita di fare teglie intere di focacce bianche (di quelle alte, col bordo bello croccante), e faccio una palla per teglia, piazzo la carta da forno sulla teglia, ci butto sopra un bel po' di olio d'oliva di quello buono, e, facendola scivolare su quell'olio d'oliva, la spiano, e riempio la teglia. Poi, appunto, lascio riposare il tempo che si scalda il forno, butto sopra un altro bel po' d'olio, metto pure un po' di rosmarino, e butto in forno.
Poi. Per quanto riguarda i condimenti, la mozzarella, io, la userei fresca, ma, prima di usarla, la taglierei a cubetti, e la lascerei a scolare almeno una mezz'oretta. Però, la prenderei fresca.
Ecco qua.
Per ora è tutto.
Sasso canterino - Str... ehm... Bibivu - Lazio (la mia città, non la dico)
Tornato dopo tanti anni, cosa ritrovo? Uhm...............

^top^
  1  
comentarios: 7
 

Random Females
BBWVELVET
 BBWVELVET
(17.379 hits)
LaMiki
 LaMiki
(258 hits)
bruxa
 bruxa
(12.717 hits)
Frency
 Frency
(20.694 hits)
Clarissa
 Clarissa
(11.776 hits)

Users On-Line

Tenemos 117 usuarios
2 registrados
115 Huespedes

record el 13/09/17: 212

mira lista completa
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.2453 Secs
94.14% mysql, 5.86% php
 19 mysql queries