bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • connemara: A parte qualcuno..... ^_^
  • seasparrow: e' meglio cosi' piuttosto che peggio di cosi'
  • jonny80: Va be, meglio pochi ma buoni 😜
  • Denix: Sempre il solito insomma @connemara
  • connemara: Rientro dopo un po'.. ed in effetti sempre gli stessi online.. e sempre tanti i visitatori.. sempre gli stessi montatori seriali...
  • Freeda: ... a foza di guardarmi sempre alle spalle XD
  • Freeda: rivolgo un disperato appello agli oltre 130 utenti online: REGISTRATEVI!! la lista dei loggati la stessa da giorni ed inquietante... il Montatore mi ha fatto venire il torcicollo, a forza di guard
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ahaaa....lo hai notato anche tu allora.... 🤣
  • Freeda: ... e a giudicare dalla presenza soverchiante e caparbia di visite maschili ai profili maschili... direi che quasi quasi togliamo definitivamente il disturbo... :D

Forums

Group: Visitors

  >  Forum Principale Forum Principale  >  34044
Please Login
Please Login
17,534 Topics
128,772 Posts
<< 1  2  3  >>
Cosa ne pensate di Susanne Eman ?

Author Amadis 28/05/14 - 19:53
IPID: BCF2E15551
Paola14
Questo non e' amore. Una persona che ama non farebbe mai del male al/alla proprio/a compagno/a.
E questo, a parer mio, e' farle del male. In pratica la sta aiutando a morire



Se non amore allora cos'?
Perch se come dici "la sta aiutando a morire"allora entrano in gioco autolesionismo, mancanza di connessioni neurali, suicidio, testa vuoto a perdere.
Non credo che, anche se ipotizziamo amore sfegatato verso i compagno/a, ci si possa ridurre cos. Un qualsiasi motivo non rientrer mai (personale) nella mia logica.

Odio dire "Mi sono spiegato bene?" mentre sto pensando "Perch non capisci un cazzo?

Author Paola14 28/05/14 - 20:51
IPID: 119A85C6C2
Paola14 | last edit: Wed, 28 May, 2014 - 20:58 | total edit: 1
Amadis
Paola14
Questo non e' amore. Una persona che ama non farebbe mai del male al/alla proprio/a compagno/a.
E questo, a parer mio, e' farle del male. In pratica la sta aiutando a morire



Se non amore allora cos'?
Perch se come dici "la sta aiutando a morire"allora entrano in gioco autolesionismo, mancanza di connessioni neurali, suicidio, testa vuoto a perdere.
Non credo che, anche se ipotizziamo amore sfegatato verso i compagno/a, ci si possa ridurre cos. Un qualsiasi motivo non rientrer mai (personale) nella mia logica.



Da parte del lui in questione una perversione, per lei, invece, credo che denoti poco amore per s stessa.
Non stiamo parlando di 20 o 30 kg in pi, ma di una donna che non riesce pi a camminare ed ad essere autonoma e indipendente. E fondamentalmente, quello che vuole lui. Renderla incapace di essere autosufficiente.
Penso che rovinarsi la salute (perch in questo caso di questo si parla e non tanto di bellezza fisica) per compiacere una perversione sia gravissimo e in qualche modo anche autolesionista.
Penso che l'amore sia desiderare il bene del proprio partner e che deformarlo fisicamente per trarne piacere sessuale sia egoistico, prevaricante e insano.


Author persefone persefone 29/05/14 - 09:19
IPID: 793F2D9B1B
Paola14
Da parte del lui in questione una perversione, per lei, invece, credo che denoti poco amore per s stessa.
Non stiamo parlando di 20 o 30 kg in pi, ma di una donna che non riesce pi a camminare ed ad essere autonoma e indipendente. E fondamentalmente, quello che vuole lui. Renderla incapace di essere autosufficiente.
Penso che rovinarsi la salute (perch in questo caso di questo si parla e non tanto di bellezza fisica) per compiacere una perversione sia gravissimo e in qualche modo anche autolesionista.
Penso che l'amore sia desiderare il bene del proprio partner e che deformarlo fisicamente per trarne piacere sessuale sia egoistico, prevaricante e insano.


Sono Donna Summer nel corpo di Ave Ninchi

Author clotta clotta 29/05/14 - 11:12
IPID: 61B1B5AB89
Posto che penso che nella vita ognuno abbia una sua strada, un suo destino e che non sta a noi giudicare le scelte di nessuno. Personalmente non mangerei mai fino a ridurmi praticamente alla disabilit, n potrei mai aiutare la persona che amo a farlo, per non mi stupisce pi di tanto c' chi lo fa con la droga o con l'alcol, solo un altro modo di tirare fuori pulsioni autolesioniste.
Non discutere mai con un idiota: ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza

Author Paola14 29/05/14 - 12:28
IPID: FBD180E1C8
clotta
Posto che penso che nella vita ognuno abbia una sua strada, un suo destino e che non sta a noi giudicare le scelte di nessuno. Personalmente non mangerei mai fino a ridurmi praticamente alla disabilit, n potrei mai aiutare la persona che amo a farlo, per non mi stupisce pi di tanto c' chi lo fa con la droga o con l'alcol, solo un altro modo di tirare fuori pulsioni autolesioniste.



Non sto giudicando. Sto esprimendo un mio parere (negativo o positivo che sia). Poi oh, se entrambi sono contenti e felici della loro vita ben venga. Contenta per loro
Per quanto riguarda droga e alcol, difficile, ma non impossibile, che il tuo compagno ti incoraggi a drogarti o diventare alcolizzata (a meno che non sia un drogato o alcolizzato anche lui), e parlo per esperienza lavorando in ambienti che si occupano di queste tematiche.



Author -Classy- 29/05/14 - 12:55
IPID: 06971900A4
-Classy- | last edit: Thu, 18 September, 2014 - 01:21 | total edit: 1
...

Author clotta clotta 29/05/14 - 13:25
IPID: 61B1B5AB89
-Classy-
clotta
Posto che penso che nella vita ognuno abbia una sua strada, un suo destino e che non sta a noi giudicare le scelte di nessuno. Personalmente non mangerei mai fino a ridurmi praticamente alla disabilit, n potrei mai aiutare la persona che amo a farlo, per non mi stupisce pi di tanto c' chi lo fa con la droga o con l'alcol, solo un altro modo di tirare fuori pulsioni autolesioniste.




...per quanto mi riguarda sono completamente in accordo con il principio sopra esposto...che vale in presenza di persone con piena capacit di intendere e di volere...in questo caso specifico, e in ogni singola situazione, valuterei tuttavia attentamente la capacit di esercitare il proprio libero arbitrio della persona interessata, dato che il plagio e la circonvenzione di incapace invece si configurano come reati...quindi il problema stabilire dove si trova la dead line tra il bene e il male...ma questa una storia vecchia...



Mi sembra di aver capito che la tipa aveva deciso di battere il record di grassezza prima di incontrare l'"amore", quindi non penso che in questo caso lui l'abbia in qualche modo plagiata, sicuramente un anabler del suo desiderio di morte, ma non lui la causa...

Non discutere mai con un idiota: ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza

Author -Classy- 29/05/14 - 14:16
IPID: 06971900A4
-Classy- | last edit: Thu, 18 September, 2014 - 01:21 | total edit: 1
...

Author senzanick 29/05/14 - 14:35
IPID: F09D7016C2
senzanick | last edit: Thu, 29 May, 2014 - 14:40 | total edit: 1

Clotta....concordo sul fatto che alcune scelte non debbano essere giudicate, proprio l'idea del rispetto delle idee e della libert dell'altro che condivido come principio. Sono consapevole anche del fatto che nel rapporto di coppia si creino delle dinamiche difficili da comprendere dall'esterno....
Penso per che in alcuni casi si possa e si debba giudicare,perch penso ci siano dei valori che al di l di credenze e visioni della vita siano universali.Ma il giudizio sulla situazione non sulla persona.
La ragazza in questione sta agendo su se stessa e penso sia per questo che facciamo riferimento al concetto di libert personale.
Ma non saccenza n mancanza di rispetto riconoscere che sta commettendo un grave errore,che sia un vero peccato vedere una persona che sta perdendo lentamente la sua autonomia , il suo futuro,la sua vita....
Certo che ognuno libero di fare le proprie scelte ma se ci si imbatte in situazioni come queste,penso sia impossibile non fare una riflessione ed esprimere un giudizio...non una sentenza..

(ps:non sono certa sia corretta la distinzione che faccio tra sentenza e giudizio...poi controllo)


Author CicciFata CicciFata 29/05/14 - 15:49
IPID: 03C96DA594
A me sembra una forma sottile di violenza domestica...dove vi s una vittima e un carnefice ma cmq una vita comune quindi anche se con peso diverso una comune colpa.
Ci sono donne in et da marito, io sono in et da maritozzo.

^top^
previous topic  << 1  2  3  >>  next topic

Last New Users
Dolcesguardo41
 Dolcesguardo41
(342 hits)
Freeda
 Freeda
(334 hits)
PizzaGolosa
 PizzaGolosa
(327 hits)
LaMiki
 LaMiki
(261 hits)
micino
 micino
(107 hits)

Users On-Line

We have 125 users
13 members
112 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.2396 Secs
93.82% mysql, 6.18% php
 21 mysql queries