bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • Freeda: ... e a giudicare dalla presenza soverchiante e caparbia di visite maschili ai profili maschili... direi che quasi quasi togliamo definitivamente il disturbo... :D
  • ezanfi1980: ....ma guarda che capita spessissimo
  • Master70brescia: apoteosi 8 uomini zero fighe :-) w la qualità :-)
  • Freeda: buona serata a tutti :*
  • masino1967: sabi :*
  • sabisaby: Ciao Masino.. .:)
  • masino1967: Buon giorno naviganti senza bussola! baci abbracci e cornetti alla nutella :) ...eccetera eccetera eccenerentola...
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ciao!
  • seasparrow: ciao a tutte/i

Forums

Group: Visitors

  >  Forum Principale Forum Principale  >  35142
Please Login
Please Login
17,534 Topics
128,771 Posts
1  2  >>
Il cibo come oggetto d’amore o espressione del linguaggio dell’affetto

Author marco2002photo marco2002photo 27/01/16 - 21:39
IPID: 7D243C5EB3
Tutti a tavola…La terapia familiare per il trattamento dei disturbi alimentari
I Disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono patologie in cui il sintomo più evidente è l’alterazione del comportamento alimentare, unito a una valutazione estremamente negativa del proprio corpo e ad un’alterata percezione della sua immagine e del peso.

Nei disturbi del comportamento alimentare rientrano anche l’obesità e il sovrappeso che possono assumere le caratteristiche di vere e proprie malattie note per il loro carattere di cronicità e per le patologie correlate, e diffuse sia nella popolazione adulta sia in quella infantile. L’obesità e il sovrappeso, infatti, possono interferire con lo stato di salute, sia a causa di patologie correlate quali ad esempio il diabete, l’ipertensione, le malattie cardiocircolatorie, sia a causa di profondi disagi psicologici legati alla scarsa accettazione del proprio corpo e al fallimento dei tentativi di perdere peso. Inoltre esse possono avere forti ripercussioni sui piani relazionali e sociali, nonché assumere connotazioni etichettanti e stigmatizzanti.

Salvador Minuchin, uno dei massimi esponenti della terapia familiare, ha introdotto il concetto di “famiglia anoressica” per sottolineare la profonda influenza che la famiglia ha sulla formazione della sintomatologia anoressica. La famiglia, in quanto matrice dell’identità e luogo di definizione del sé di ogni suo componente, è il contesto all’interno del quale modalità relazioni disfunzionali diventano promotrici di condotte sintomatologiche rilevanti. Nell’approccio terapeutico di tipo familiare diventa importante osservare e valutare le relazioni che intercorrono nella famiglia, i triangoli di alleanze e complicità tra i suoi componenti ed i miti che attraversano le generazioni. Diversi autori, partendo da questi presupposti, hanno individuato alcune caratteristiche specifiche e ridondanti nelle famiglie in cui è presente un soggetto con un disturbo alimentare.

secondo gli studiosi in molte di questa famiglie si dà grande rilevanza al comportamento educato e rispondente ai canoni sociali; i genitori sono fieri della loro bambina perfetta che non ha mai manifestato i comuni atti di insubordinazione infantile, come il contraddire, la caparbietà o l'ira. Il conflitto viene evitato e la famiglia mantiene uno status quo piuttosto rigido e stereotipato che non cede mai il passo al nuovo e al cambiamento. La mancata espressione dei sentimenti, specie di quelli negativi diventa una regola generale finché non si manifesta il problema e l'antica bontà si trasforma in un negativismo indiscriminato.

Chi volesse approfondire può farlo qui

http://www.adepo.it/index.php/articoli-obesita/39-la-terapia-familiare-per-il-trattamento-dei-disturbi-alimentari


marco 2002 - moderatore Forum Principale

Author pi_greca pi_greca 27/01/16 - 22:16
IPID: 8FF5058F07
marco2002photo
Tutti a tavola…La terapia familiare per il trattamento dei disturbi alimentari
I Disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono patologie in cui il sintomo più evidente è l’alterazione del comportamento alimentare, unito a una valutazione estremamente negativa del proprio corpo e ad un’alterata percezione della sua immagine e del peso.

Nei disturbi del comportamento alimentare rientrano anche l’obesità e il sovrappeso che possono assumere le caratteristiche di vere e proprie malattie note per il loro carattere di cronicità e per le patologie correlate, e diffuse sia nella popolazione adulta sia in quella infantile. L’obesità e il sovrappeso, infatti, possono interferire con lo stato di salute, sia a causa di patologie correlate quali ad esempio il diabete, l’ipertensione, le malattie cardiocircolatorie, sia a causa di profondi disagi psicologici legati alla scarsa accettazione del proprio corpo e al fallimento dei tentativi di perdere peso. Inoltre esse possono avere forti ripercussioni sui piani relazionali e sociali, nonché assumere connotazioni etichettanti e stigmatizzanti.

Salvador Minuchin, uno dei massimi esponenti della terapia familiare, ha introdotto il concetto di “famiglia anoressica” per sottolineare la profonda influenza che la famiglia ha sulla formazione della sintomatologia anoressica. La famiglia, in quanto matrice dell’identità e luogo di definizione del sé di ogni suo componente, è il contesto all’interno del quale modalità relazioni disfunzionali diventano promotrici di condotte sintomatologiche rilevanti. Nell’approccio terapeutico di tipo familiare diventa importante osservare e valutare le relazioni che intercorrono nella famiglia, i triangoli di alleanze e complicità tra i suoi componenti ed i miti che attraversano le generazioni. Diversi autori, partendo da questi presupposti, hanno individuato alcune caratteristiche specifiche e ridondanti nelle famiglie in cui è presente un soggetto con un disturbo alimentare.

secondo gli studiosi in molte di questa famiglie si dà grande rilevanza al comportamento educato e rispondente ai canoni sociali; i genitori sono fieri della loro bambina perfetta che non ha mai manifestato i comuni atti di insubordinazione infantile, come il contraddire, la caparbietà o l'ira. Il conflitto viene evitato e la famiglia mantiene uno status quo piuttosto rigido e stereotipato che non cede mai il passo al nuovo e al cambiamento. La mancata espressione dei sentimenti, specie di quelli negativi diventa una regola generale finché non si manifesta il problema e l'antica bontà si trasforma in un negativismo indiscriminato.

Chi volesse approfondire può farlo qui

http://www.adepo.it/index.php/articoli-obesita/39-la-terapia-familiare-per-il-trattamento-dei-disturbi-alimentari




Niente di nuovo (purtroppo) per me.. ma deo gratia che ho incontrato buoni terapisti.. si, concordo.

L'approfondimento magari un'altra sera.. che stasera vorrei essere un po' lontana dai miei stessi problemi.

Grazie Marco2002Photo.. sei prezioso!! E io una disgraziata casinara!!!
Radio Varsavia.. l'ultimo appello è da dimenticare..

Author marco2002photo marco2002photo 27/01/16 - 22:24
IPID: 7D243C5EB3
pi_greca


Niente di nuovo (purtroppo) per me.. ma deo gratia che ho incontrato buoni terapisti.. si, concordo.

L'approfondimento magari un'altra sera.. che stasera vorrei essere un po' lontana dai miei stessi problemi.

Grazie Marco2002Photo.. sei prezioso!! E io una disgraziata casinara!!!



Nella premessa infatti non c'è niente di nuovo,
ma nell'approfondimento forse sì.
Nessuna lettura fa miracoli, perché è quando ci passi dentro, con il corpo e con il cuore che può avvenire il cambiamento.
Grazie Pì_Zenza!
marco 2002 - moderatore Forum Principale

Author ale73_b 27/01/16 - 22:27
IPID: 894A1FAA00
Con il corpo e tanto tanto cuore!

Leggo subito Marco e grazie, certe spunti sono davvero utili!

Author pi_greca pi_greca 27/01/16 - 22:59
IPID: 8FF5058F07
marco2002photo
pi_greca


Niente di nuovo (purtroppo) per me.. ma deo gratia che ho incontrato buoni terapisti.. si, concordo.

L'approfondimento magari un'altra sera.. che stasera vorrei essere un po' lontana dai miei stessi problemi.

Grazie Marco2002Photo.. sei prezioso!! E io una disgraziata casinara!!!



Nella premessa infatti non c'è niente di nuovo,
ma nell'approfondimento forse sì.
Nessuna lettura fa miracoli, perché è quando ci passi dentro, con il corpo e con il cuore che può avvenire il cambiamento.
Grazie Pì_Zenza!



Sono sola sul cuor della terra, trafitta da un raggio di sole.. ed è subito sera!


Radio Varsavia.. l'ultimo appello è da dimenticare..

Author ale73_b 28/01/16 - 10:05
IPID: E3BDE78DE5
ale73_b | last edit: Thu, 28 January, 2016 - 10:06 | total edit: 1
..."Pur essendo etichettata come debole, golosa, molle, poco sensibile, senza volontà, essa è, al contrario, sensibile, intuitiva e soprattutto dotata di una volontà insospettata...

..."il sovrappeso è determinato dall’interazione di fattori di tipo genetico, comportamentale, psicologico e sociale e cinquant’anni di insuccessi terapeutici dimostrano che per affrontare il problema non basta stare “a dieta”.

io sono d'accordo, anche se nel mio caso la terapia cognitivo-comportamentale è stata un po un buco nell'acqua...e le diete hanno sempre avuto successo nell immediato per poi perdersi nel tempo ;-)

Marco, sarebbe bello se riuscissimo ad organizzare un incontro di approfondimento con degli specialisti, probabilmente qui ci sono persone interessate! Io...sicuramente!

Author ale73_b 28/01/16 - 15:38
IPID: 4CC6E97462
R:
http://www.angelini.it/wps/wcm/connect/it/Home/Patologie-e-cure/Ansia-e-depressione/Patologie/Disturbi-alimentazione-anoressia-bulimia-obesita/#f4f8c2cd-4d52-4420-b21a-00fb9bb3d46e


Io l ho trovato interessante. ..




Author pi_greca pi_greca 28/01/16 - 15:46
IPID: D145520B13
ale73_b
..."Pur essendo etichettata come debole, golosa, molle, poco sensibile, senza volontà, essa è, al contrario, sensibile, intuitiva e soprattutto dotata di una volontà insospettata...

..."il sovrappeso è determinato dall’interazione di fattori di tipo genetico, comportamentale, psicologico e sociale e cinquant’anni di insuccessi terapeutici dimostrano che per affrontare il problema non basta stare “a dieta”.

io sono d'accordo, anche se nel mio caso la terapia cognitivo-comportamentale è stata un po un buco nell'acqua...e le diete hanno sempre avuto successo nell immediato per poi perdersi nel tempo ;-)

Marco, sarebbe bello se riuscissimo ad organizzare un incontro di approfondimento con degli specialisti, probabilmente qui ci sono persone interessate! Io...sicuramente!



Terapia cognitivo-comportamentale per me con successo, ma non per cibo, solo per ABC emozioni, e superare nausea uomini dopo riemergere della rimozione dello stupro.

Diete pochissime.. giusto 4 in tutta la mia vita. Mai più!

Io non è che sia molto interessata.. ho già incontrato ogni genere di specialista, e tanti devo ancora incontrarne.

Ma devo dire che è stato sempre molto interessante.


Radio Varsavia.. l'ultimo appello è da dimenticare..

Author pi_greca pi_greca 28/01/16 - 15:46
IPID: D145520B13
Ops..
pi_greca | last edit: Thu, 28 January, 2016 - 15:47 | total edit: 1
ale73_b
..."Pur essendo etichettata come debole, golosa, molle, poco sensibile, senza volontà, essa è, al contrario, sensibile, intuitiva e soprattutto dotata di una volontà insospettata...



Decisamente si.. direi, ma solo a 54 anni, dopo una vita di passione!



Radio Varsavia.. l'ultimo appello è da dimenticare..

Author pi_greca pi_greca 28/01/16 - 15:49
IPID: D145520B13
R: R:
ale73_b
http://www.angelini.it/wps/wcm/connect/it/Home/Patologie-e-cure/Ansia-e-depressione/Patologie/Disturbi-alimentazione-anoressia-bulimia-obesita/#f4f8c2cd-4d52-4420-b21a-00fb9bb3d46e

Io l ho trovato interessante. ..



Il mio consiglio spassionato, che mi è stato confermato nell'arco del tempo, è che una terapia con autoriferimento NON PUO' FUNZIONARE.

Abbiamo bisogno DELL'ALTRO.


Radio Varsavia.. l'ultimo appello è da dimenticare..

^top^
previous topic  1  2  >>  next topic

Least Visited Users
ClauXXX
 ClauXXX
(21 hits)
Orso1967
 Orso1967
(46 hits)
Carmelos
 Carmelos
(49 hits)
JohanNL
 JohanNL
(53 hits)
Donlele
 Donlele
(53 hits)

Users On-Line

We have 117 users
12 members
105 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.3490 Secs
95.50% mysql, 4.50% php
 21 mysql queries