bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • Freeda: buona serata a tutti :*
  • masino1967: sabi :*
  • sabisaby: Ciao Masino.. .:)
  • masino1967: Buon giorno naviganti senza bussola! baci abbracci e cornetti alla nutella :) ...eccetera eccetera eccenerentola...
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ciao!
  • seasparrow: ciao a tutte/i
  • metal91: ciao chi chatta?
  • Silver_Surfer: Ma la neve brutta... fredda 😂✌
  • ghiacciolo: Buonasera a tutti... ^_^

Forums

Group: Visitors

Categories:  >  Canali Canali  >  Peccati di Gola Peccati di Gola  >  20401
Please Login
Please Login
506 Topics
2,046 Posts
Olio di semi? Dipende...

Author persefone persefone 02/01/06 - 23:45
IPID: 67CCB099DC
miklos129
3-La padella e l'olio

Mettete a scaldare in padella uno strato consistente di olio di semi di soia. Evitate di usare altri oli: fanno una puzza insopportabile e cambiano il sapore degli alimenti.
Quando l'olio ben caldo...

Mi ricollego a quanto detto da Miklos nel post sulla parmigiana perch l'argomento "olio" mi pare molto importante. Miklos suggerisce di utilizzare per la frittura un olio di semi di soia mentre invece la cosa pi sbagliata da fare perch gli olii di semi ad alte temperature tirano fuori il peggio di loro, a differenza dell'olio di oliva extravergine che invece non subisce modifiche delle sue propriet organolettiche. Altra cosa importantissima che gli olii di semi a buon mercato vengono estratti con l'ausilio di acidi e sostanze nocive.
Sono certa di aver gi postato questo articolo, ma non riesco a ritrovare il post e ritengo sia importante ripostarlo proprio qui nell'angolo delle prelibatezze. :)


La strana leggerezza dell'olio di semi

(Articolo tratto da: 105 INTERCITY n105 del 06/11/98)


"N.B.: Al di l dell'ironia questo non un articolo terroristico, ma una debole fiamma affinch siate coscienti di quello che mettete nello stomaco!.
Vado matto per le patate fritte, specie quelle della friggitoria che non ti lasciano l'odore di fritto per la casa, anche se ho sempre saputo che non utilizzavano altro che olio di semi. Sono sempre rimasto affascinato dalle persone che usano l'olio di semi vari o di soia solo per friggere e che a fine frittura lo buttano, scolando ed asciugando per bene le pietanze, anche se poi consideravo uno spreco gettare via dell'olio, io l'avrei messo volentieri da parte per farvi del sapone, ma poi ho scoperto che con l'olio di semi impossibile fare il sapone, oggi ne conosco il motivo e sinceramente butterei via volentieri olio e patatine
Per ottenere sia l'olio di semi che di sansa di oliva, bisogna utilizzare della benzina come solvente. La benzina riesce a portare via dai semi non solo l'olio, ma produce anche altre sostanze non accettate dal corpo umano come gomme e resine. Direi un prodotto ottimo per impregnare il legno, efficace come antitarme e antimuffa. Un ulteriore trattamento serve a desolventificare l'olio, dopodich vi un aggiunta di acido fosforico per togliere le gomme che la benzina ha trascinato dall'olio. Dopo questo trattamento l'olio risulta molto acido, pu essere usato eventualmente per tirare a lucido: oggetti in rame, in ottone, in bronzo e argento. Per ridurre l'acidit, si fa uso della soda caustica, eccolo diventato un ottimo bagnoschiuma per pelli secche.
Da questo momento non pi possibile fare il sapone con quest'olio. Un trattamento con acqua tecnologica elimina la saponificazione. L'olio che ora abbiamo di fronte ha un odore, un colore ed una densit molto simile ad un olio tirato fuori da un motore.

Adesso si procede alla decolorazione per mezzo di terre attivate da un'aggiunta di acido cloridrico o meglio conosciuto come acido muriatico. In piccola parte durante la digestione esso un componente dei succhi gastrici. Quando la persona inquieta, agitata, produce scariche di succhi gastrici che possiamo avvertire come acidit di stomaco, ma a lungo andare lo stomaco si autodigerisce producendo ulcera che pu persino essere perforante. Un ulteriore filtraggio separa i fanghi colorati. Adesso finalmente il colore e la consistenza si avvicina a quella dell'olio, ma l'odore e il sapore sono dei pi ributtanti. La deodorazione annienta il tanfo e l'acido citrico elimina il saporaccio ed eventuali tracce residue di sapone, che precipitando sul fondo origina qualcosa come: Nelsen piatti, Svelto o Last al limone. Tolta questa posa ecco finalmente l'olio di semi. Questo accade al di l del cartello che recita: VIETATO L'ACCESSO AI NON ADDETTI AI LAVORI. pi semplice andare al distributore, farsi dare un litro di nafta, friggerci e poi versarlo nel serbatoio di un diesel. Ah dimenticavo, l'olio cos ottenuto perfettamente a NORMA delle VIGENTI LEGGI. "




http://utenti.lycos.it/tiberio_2/page5.html
Il condizionale ti amico.

^top^
 
comments: 3
 

Last Logged-in Users
filiforme
 filiforme
(941 hits)
TheSimon
 TheSimon
(440 hits)
nikkkk
 nikkkk
(320 hits)
michele1979
 michele1979
(254 hits)
lennonlennon
 lennonlennon
(436 hits)

Users On-Line

We have 106 users
10 members
96 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.0207 Secs
33.21% mysql, 66.79% php
 19 mysql queries