bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ahaaa....lo hai notato anche tu allora.... 🤣
  • Freeda: ... e a giudicare dalla presenza soverchiante e caparbia di visite maschili ai profili maschili... direi che quasi quasi togliamo definitivamente il disturbo... :D
  • ezanfi1980: ....ma guarda che capita spessissimo
  • Master70brescia: apoteosi 8 uomini zero fighe :-) w la qualit :-)
  • Freeda: buona serata a tutti :*
  • masino1967: sabi :*
  • sabisaby: Ciao Masino.. .:)
  • masino1967: Buon giorno naviganti senza bussola! baci abbracci e cornetti alla nutella :) ...eccetera eccetera eccenerentola...
  • seasparrow: yaawwwnnnn

Forums

Group: Visitors

Categories:  >  Canali Canali  >  Come Stai Come Stai  >  30239
Please Login
Please Login
952 Topics
10,774 Posts
1  2  3  4  >>
i desideri si avverano

Author Miranda 16/10/09 - 13:00
IPID: 93373C5B43
nessuno di noi ha una vita facile.
ma un dato di fatto che alcuni nascono sotto una buona stella e sono piu' fortunati..
altri come me hanno una vita difficile...dove niente regalato e ogni cosa
faticosamente sudata.
Tralasciando i trascorsi dolorosi ancora in atto...a volte la vita quando meno ce lo
aspettiamo ci regala cio' che per noi fondamentale per la sopravvivenza in momenti
dramamtici.
Io desideravo tanto un amica...un amica vera..un amica con cui dirsi tutto tutto il giorno..
quasi come fosse un secondo marito che ritengo il mio migliore amico da sempre...
ma mi mancava un amica..la sorella che non ho mai avuto...con cui litigarsi i vestiti...
con cui piangere ridere scherzare parlare seriamente e sopratutto che ti capisse.
Ho tante amiche..piu' o meno affettuose..ma..chi come noi ha lo stesso percorso ci puo'
capire e se abbiamo la fortuna che una persona intelligente,ironica,furba e sincera,
possiamo confidarle e sentirci confidare i dolori piu' profondi, le scemenze piu' cretine..
insomma tutto.

Desideravo un giorno di riuscirre a controllare il cibo..di essere il padrona del mio corpo
e non il corpo padrone di me....desideravo dimagrire o per lo meno non ingrassare di piu'.
insomma...desideravo un miracolo.
Questo miracolo accaduto,e' un mese che controllo il cibo che mangio...certo con qualche
inciampo,ma non pertendo di diventare miss mondo..ma solo di raggiungere uno stato di
salute sereno e ho perso 4 kili che per me sono come aver vinto mille miliardi di euro.
Se mi avessero detto un mese fa che sarebbe stato cosi facile e semplice avrei fatto
una telefonata al pronto soccorso per ricoverare un tizio in un imporvviso attacco di pazzia....
invece per me sentirmi capita ha fatto scattare la famosa molla....
la chiave che apre la porta della stanza che non riordiniamo mai....
per paura,per pigrizia,per ogni nostra segreta ragione che usiamo per ingannare noi stesse
e gli altri e per cui non siamo sincere davanti al problema grasso .. e per non dire idiote
quando sento dire...sono felice di essere grassa...grasso bello e via dicendo.

Ora devo riordinare quella stanza che rappresenta i mie kili e il mio peso..e lo devo solo a lei,
alla mia Amica.

Ringrazio il cielo di avermela fatta incontrare,e non so se perdero' ancora peso...
ma mi basta non ingrassare piu'.... e mi basta avere una amica cosi per essere felice
ed avere la forza di andare avanti ....

Non bisogna mai smettere di sperare...ne di lottare per un obbiettivo un sogno,
che tra i tanti che abbiamo..prima o poi se ce lo meritiamo qualcuno si avvera...
se non altro per tenerci saldamente ancorati alla vita.
del vizio e delle debolezze sono prigioniera.

Author mordilla_38 mordilla_38 17/10/09 - 11:20
IPID: 86B273A5F9
Miranda
nessuno di noi ha una vita facile.
ma un dato di fatto che alcuni nascono sotto una buona stella e sono piu' fortunati..
altri come me hanno una vita difficile...dove niente regalato e ogni cosa
faticosamente sudata.
Tralasciando i trascorsi dolorosi ancora in atto...a volte la vita quando meno ce lo
aspettiamo ci regala cio' che per noi fondamentale per la sopravvivenza in momenti
dramamtici.
Io desideravo tanto un amica...un amica vera..un amica con cui dirsi tutto tutto il giorno..
quasi come fosse un secondo marito che ritengo il mio migliore amico da sempre...
ma mi mancava un amica..la sorella che non ho mai avuto...con cui litigarsi i vestiti...
con cui piangere ridere scherzare parlare seriamente e sopratutto che ti capisse.
Ho tante amiche..piu' o meno affettuose..ma..chi come noi ha lo stesso percorso ci puo'
capire e se abbiamo la fortuna che una persona intelligente,ironica,furba e sincera,
possiamo confidarle e sentirci confidare i dolori piu' profondi, le scemenze piu' cretine..
insomma tutto.

Desideravo un giorno di riuscirre a controllare il cibo..di essere il padrona del mio corpo
e non il corpo padrone di me....desideravo dimagrire o per lo meno non ingrassare di piu'.
insomma...desideravo un miracolo.
Questo miracolo accaduto,e' un mese che controllo il cibo che mangio...certo con qualche
inciampo,ma non pertendo di diventare miss mondo..ma solo di raggiungere uno stato di
salute sereno e ho perso 4 kili che per me sono come aver vinto mille miliardi di euro.
Se mi avessero detto un mese fa che sarebbe stato cosi facile e semplice avrei fatto
una telefonata al pronto soccorso per ricoverare un tizio in un imporvviso attacco di pazzia....
invece per me sentirmi capita ha fatto scattare la famosa molla....
la chiave che apre la porta della stanza che non riordiniamo mai....
per paura,per pigrizia,per ogni nostra segreta ragione che usiamo per ingannare noi stesse
e gli altri e per cui non siamo sincere davanti al problema grasso .. e per non dire idiote
quando sento dire...sono felice di essere grassa...grasso bello e via dicendo.

Ora devo riordinare quella stanza che rappresenta i mie kili e il mio peso..e lo devo solo a lei,
alla mia Amica.

Ringrazio il cielo di avermela fatta incontrare,e non so se perdero' ancora peso...
ma mi basta non ingrassare piu'.... e mi basta avere una amica cosi per essere felice
ed avere la forza di andare avanti ....

Non bisogna mai smettere di sperare...ne di lottare per un obbiettivo un sogno,
che tra i tanti che abbiamo..prima o poi se ce lo meritiamo qualcuno si avvera...
se non altro per tenerci saldamente ancorati alla vita.


ci sono tanti spunti in questo tuo scritto, ne sottolineo un paio.
Penso che quello che riceviamo in fondo in fondo ce lo siamo conquistate, voglio dire che non un regalo ma una logica conseguenza dei nostri comportamenti ed atteggiamenti. Se hai trovato un'amica come tu desideravi, credo tu abbia le qualit che l'altra stava ricercando, per cui questa amicizia merito tuo quanto suo.
Come sempre poi questione di fortuna incontrarsi nello stesso posto e nello stesso momento, ma l'incontro sicuramente dovuto ad una ricerca che entrambe le parti hanno effettuato.
E' vero che il confronto ci stimola e anche ci fa cambiare atteggiamento o punto di vista, ma se non abbiamo le risorse al nostro interno, allora niente e nessuno ci attiver alcun cambiamento.
Sono perfettamente d'accordo sul sentirsi capite: quando abbiamo un p di nebbia o abbiamo qualche problema che non riusciamo ad affrontare, sentire che l'altro sa come ci sentiamo e magari prova insieme a noi a superare l'ostacolo ci fa sentire molto pi vicine alla meta ed pi facile raggiungerla. Avere qualcuno a cui confidare noi stesse cos come siamo una cosa molto preziosa, perch significa aver conquistato un rapporto dove non c' giudizio ma comprensione, dove c' consapevolezza che le cose confidate aiutano a crescere sia chi le racconta che chi le ascolta.
Penso sia un'enorme conquista riuscire a controllare il nostro modo di alimentarci, perch in effetti significa voler invertire la direzione del rapporto, significa imporre al nostro organismo una decisione che noi abbiamo elaborato e accantonare l'istinto che proviene dai nosti sensi primari che molte volte si sovrappone alla nostra consapevolezza e volont. Davvero complimentissimi!
Sicuramente la tua amica sar molto orgogliosa di te e delle tue qualit, per questo che siete amiche!
ics

Author Miranda 17/10/09 - 15:26
IPID: 56F8953D24
non so cara mordy se tu hai la fortuna di avere un amica cosi...io si.
ed la prima volta che mi succede...perch io ho sempre dovuto dare...
dare...dare...senza mai ricevere....o ricevere male..o poco..o...sbagliato.
invece lei...e' perfetta...tanto che a volte mi vergogno un po' a dirle
quanto la stimo e le voglio bene .. ancora ancora pensasse male hiihihih
tanto che ho voluto mettere questa esperienza a disposizione di fosse
anche solo una personcina che capiti per caso prima o poi in questo post..
perch non credo interessi molto queste dolci.miele amicizie in
questo sito di femme fatal impegnate con altri ben tipi di amicissssie....

comunque grazie per la risposta.
del vizio e delle debolezze sono prigioniera.

Author Lilith 17/10/09 - 23:42
IPID: A8E066B3BB
Lilith | last edit: Sun, 18 October, 2009 - 00:07 | total edit: 1
Mi ha fatto molto riflettere questo tuo post, Miranda.
Per molti motivi.
Uno, ad esempio, che chi non ha avuto una sorella (e l'ha desiderata) immagina chiss quali complicit belle ed esperienze speciali si facciano... in realt non detto che accada. Due sorelle possono avere caratteri cos distanti e gusti cos lontani da non aver nemmeno voglia di litigare per confrontare la propria diversit. Io una sorella ce l'ho e non abbiamo affatto avuto un rapporto idilliaco. Ma nemmeno conflittuale. Ci ignoravamo, semplicemente. Ognuna faceva la sua vita e dava pochissima confidenza all'altra. Il rapporto migliorato da una decina di anni a questa parte, da adulte, quando, confrontandoci abbiamo scoperto di avere in comune molte pi cose di quel che credevamo. Questo per non ha sanato il profondo divario: ci manca la capacit di essere intime. Siamo si solidali, ma senza smancerie.
Mi mancata?
No. Ce l'avevo a disposizione e non avevo che farmene. Nel senso che le volevo bene e considerandola sangue del mio sangue sarei accorsa per lei in qualunque momento, ma non era la prima persona da cui sarei corsa a confidarmi.
Con le altre donne della mia vita (parlo delle amiche) non ho avuto grandissimi rapporti: non sopporto le amicizie troppo soffocanti, quelle per le quali prima di uscire con un'altra amica devi quasi passare il permesso alla "favorita". Non sopporto gli harem femminili e le chiacchiere prolungate sugli uomini e sulle nostre disavventure (o avventure) con loro.
Oggi ho delle belle amicizie femminili, ma siamo molto "free": ci sentiamo e vediamo poco. Condividiamo interessi importanti. Parliamo di moltissime cose: politica, societ, lavoro e affetti, senza dare la predominanza alle questioni sentimentali. Se una di noi ha bisogno, un'altra accorre senza indugio, senza "se" e senza "ma" e poi si ritorna ognuno a casa sua.
Mi rendo conto di non avere coltivato questo bisogno di "amica del cuore" mai, anche se una c' stata, ma eravamo diventate confidenti e care l'una all'altro cos... casualmente. Senza averlo progettato, insomma. E dopo dieci anni di affetto me la sono ritrovata a pugnalarmi in modo subdolo e sporco: s'era innamorata del tipo con cui stavo io. Beh... pu capitare, ma abbi il coraggio di essere sincera ed ammettere i tuoi sentimenti: se lui ti ricambia chi deve farsi da parte sono io. Non and cos. E va bene. Son cose che capitano. Ma da allora non ho pi avuto voglia di permettere ad un'altra donna di sconvolgermi la vita.
E allora, meglio, molto meglio, mia sorella.

Piuttosto mi capitato di avere l'amico del cuore: uomo. Ed stato sempre un rapporto bello, indipendente, libero e rispettoso.
E senza sesso (non sono tipa da reggere le trombamicizie).

Detto questo, sono per contenta di leggere quel che scrivi e come lo scrivi: perch avevi un desiderio e perch si avverato. E ti auguro che la tua amica sia davvero degna della tua amicizia e delle tue aspettative. Ma da quel che dici, pare di si.

La parte preparatoria dei rimorsi, di solito, e' abbastanza piacevole. (Marcello Marchesi)

Author mordilla_38 mordilla_38 18/10/09 - 18:55
IPID: C4183E6910
Lilith
Mi ha fatto molto riflettere questo tuo post, Miranda.
Per molti motivi.
Uno, ad esempio, che chi non ha avuto una sorella (e l'ha desiderata) immagina chiss quali complicit belle ed esperienze speciali si facciano... in realt non detto che accada. Due sorelle possono avere caratteri cos distanti e gusti cos lontani da non aver nemmeno voglia di litigare per confrontare la propria diversit. Io una sorella ce l'ho e non abbiamo affatto avuto un rapporto idilliaco. Ma nemmeno conflittuale. Ci ignoravamo, semplicemente. Ognuna faceva la sua vita e dava pochissima confidenza all'altra. Il rapporto migliorato da una decina di anni a questa parte, da adulte, quando, confrontandoci abbiamo scoperto di avere in comune molte pi cose di quel che credevamo. Questo per non ha sanato il profondo divario: ci manca la capacit di essere intime. Siamo si solidali, ma senza smancerie.
Mi mancata?
No. Ce l'avevo a disposizione e non avevo che farmene. Nel senso che le volevo bene e considerandola sangue del mio sangue sarei accorsa per lei in qualunque momento, ma non era la prima persona da cui sarei corsa a confidarmi.
Con le altre donne della mia vita (parlo delle amiche) non ho avuto grandissimi rapporti: non sopporto le amicizie troppo soffocanti, quelle per le quali prima di uscire con un'altra amica devi quasi passare il permesso alla "favorita". Non sopporto gli harem femminili e le chiacchiere prolungate sugli uomini e sulle nostre disavventure (o avventure) con loro.
Oggi ho delle belle amicizie femminili, ma siamo molto "free": ci sentiamo e vediamo poco. Condividiamo interessi importanti. Parliamo di moltissime cose: politica, societ, lavoro e affetti, senza dare la predominanza alle questioni sentimentali. Se una di noi ha bisogno, un'altra accorre senza indugio, senza "se" e senza "ma" e poi si ritorna ognuno a casa sua.
Mi rendo conto di non avere coltivato questo bisogno di "amica del cuore" mai, anche se una c' stata, ma eravamo diventate confidenti e care l'una all'altro cos... casualmente. Senza averlo progettato, insomma. E dopo dieci anni di affetto me la sono ritrovata a pugnalarmi in modo subdolo e sporco: s'era innamorata del tipo con cui stavo io. Beh... pu capitare, ma abbi il coraggio di essere sincera ed ammettere i tuoi sentimenti: se lui ti ricambia chi deve farsi da parte sono io. Non and cos. E va bene. Son cose che capitano. Ma da allora non ho pi avuto voglia di permettere ad un'altra donna di sconvolgermi la vita.
E allora, meglio, molto meglio, mia sorella.

Piuttosto mi capitato di avere l'amico del cuore: uomo. Ed stato sempre un rapporto bello, indipendente, libero e rispettoso.
E senza sesso (non sono tipa da reggere le trombamicizie).

Detto questo, sono per contenta di leggere quel che scrivi e come lo scrivi: perch avevi un desiderio e perch si avverato. E ti auguro che la tua amica sia davvero degna della tua amicizia e delle tue aspettative. Ma da quel che dici, pare di si.


il rapporto con mia sorella non stato idilliaco da ragazzine: con cinque anni di differenza non semplice essere in sintonia. Fatto sta che quando abitavamo insieme ci sbranavamo letteralmente.
Siamo andate via da casa nello stesso periodo e ci siamo trovate prima in due case vicinissime, ora in due case distanti. Il fatto che da quando ci siamo separate il rapporto migliorato sempre di pi, tanto che ora uno dei miei punti di riferimento proprio mia sorella.
Tantissime volte mi chiedo come sia possibile che, pur abitando nella stessa famiglia, due sorelle siano sostanzialmente diverse, ma mentre da giovane questa diversit mi faceva allontanare da lei, ora mi fa riavvicinare, perch trovo in lei delle qualit che io non ho e che invidio, in senso positivo, moltissimo.
Lei ad esempio una sveglissima, prevede in anticipo molti comportamenti e le conseguenze di certe azioni che a me sfuggono. Lei ad esempio non verrebbe mai in questo sito, pensa (e giustamente) che le relazioni vanno costruite nella realt e non davanti ad un monitor. Molto probabilmente (almeno la spiegazione che mi sono data) la differenza dovuta al fatto che io non ho mai subito torti o forti delusioni da amiche e amici, mentre lei s, e questo fatto la fa diffidare (da sempre) degli altri, mentre io continuo ad essere manucentrica e con difficolt vedo o almeno rifletto sulla possibile stronzaggine altrui, perch non mi pongo in pratica mai in questi termini verso l'altro. E' ovvio che in questo modo rischio di brutto, ma finora mi andata bene. Certo sono migliorata con gli anni, ma un certo strato di prosciuttone sugli occhi continuo ad averlo. C' anche un lato positivo in questo mio atteggiamento: non temendo o quasi gli attacchi altrui, mi mostro, mi apro, divento disponibile se intravvedo delle buone qualit nell'altro. Fino a quando non succede il disastro e l'altro si rivela un'emerita schifezza. Devo dire che con le amicizie non mi mai successo, con gli uomini con cui ho avuto rapporti sentimentali invece.... beh, diciamo che sbagliando si impara e devo ancora imparare, evidentemente.
Stimo mia sorella perch ha una capacit di analisi non indifferente, e mi rivolgo a lei per tutto, sia per ridere che per piangere. Avere un rapporto cos lo auguro a tutti, un amore che sicuramente non finir con gli avvenimenti della vita. Avere un confronto da una persona diversa da me mi di grosso stimolo e lo considero davvero prezioso. E penso lo stesso dei miei amici, che sono stati selezionati nel tempo come giusto e normale che sia: non sono tanti ma fidatissimi. E' cos che concepisco un rapporto e ho la fortuna di avere vicino delle persone che mi permettono di continuare a pensarla in questo modo
ics

Author Miranda 18/10/09 - 22:51
IPID: 119A85C6C2
bhe anche io ho avuto le mie belle storie con le amicizie...tipo essere usata solo per incontrarsi col ragazzetto...
o uscire in quattro perche' a me piaceva lui che piaceva lei che piaceva l' altro.... e alla fine lei e l altro
hanno scopato nello stesso letto con io e lui in camera ignari di tutto...e non mi illudo che le amicizie
durino una vita..perch ho imparato che una minima incomprensione distrugge il rapporto di una vita.
non mi illudo...ma ne gioisco...e se andra' male io saro' felice per il tempo che DIo me l' ha donata e regalata
in un momento bruttissimo come quando si perde il caro adorato papa'. Non voglio essere pessimista..ma solo
realista..e regalare un fiocco di speranza a chi come me l' aveva perduta per sempre e credeva non fosse
MAI piu possibile controllare il cibo che si ingoia.

del vizio e delle debolezze sono prigioniera.

Author rev.Geims 19/10/09 - 11:20
IPID: 2FF4467BB8
ciao miranda,non ci conosciamo,ma mi permetto di dirti qualcosa anch'io

mi ricordo che te ne stavi sempre giu' a -senza veli-..."una volta"
recentemente sono tornato nella com ho visto che postavi anche da altre parti
ho subito pensato:"pero'..... uscita....ci crede di piu'.."
non so se da collegare a questa tua new-age ma un segno postivo
non scoraggiarti se ti attaccano o se non riesci ad esprimerti come vorresti nei tuoi post
hai buone cose da dire..ci vuole solo pazienza
ho visto ora il tuo profilo e cio che hai messo davvero bello
complimenti

GET-UP miranda GET-UP

Author LaraKraft 21/10/09 - 11:41
IPID: 3F5A3AE7C9
angosciante la sensazione che ti prende quando non riesci pi a controllare il tuo corpo, ed un pizzico desolante lasciare un posto libero per chi sembra non arrivare mai... anche quando hai una sorella, e scopri che solo un corpo umano dai lineamenti familiari che vive una vita parallela alla tua. Lilith ha ragione, anche se io ho "risolto" prima tra sorelle ci si pu ignorare per decenni - tranne nei momenti in cui ci si litiga il bagno )
penso spesso a come sar la vita tra una decina d'anni e sono convinta che sar ancora pi sorprendente del mio oggi. Un po' me l'hai confermato, perci grazie

Author Miranda 23/10/09 - 14:51
IPID: C7161C83AC
caro rev.
non e' una new age il mio post...se mi sono sempre e solo divertita qua dentro
e non ho mai preso niente sul serio e' perch quando ci ho provato sono stata
subito zittita con un bel : non ce ne frega niente se soffri.E dopo aver capito che
questo era un luogo malato me ne sono un o fregata fino a che mi successa
questa cosa. E allora mi son detta...che se potesse servire anche solo a far
riflettere una singola persona... giusto farlo ed giusto creare una catena di
ottimismo.Duri un mese o una vita intera.

ciao.
del vizio e delle debolezze sono prigioniera.

Author chrysalis 24/10/09 - 09:25
IPID: C7493ECDDD
chrysalis | last edit: Sat, 24 October, 2009 - 09:26 | total edit: 1
Miranda


Ora devo riordinare quella stanza che rappresenta i mie kili e il mio peso..e lo devo solo a lei,
alla mia Amica.

Ringrazio il cielo di avermela fatta incontrare,e non so se perdero' ancora peso...
ma mi basta non ingrassare piu'.... e mi basta avere una amica cosi per essere felice
ed avere la forza di andare avanti ....





Nonostante le mille delusioni, credo ancora nell'amicizia e sono molto contenta per Miranda per...


Per mi chiedo: perch mai noi bbw per dimagrire, o come minimo per non prendere a martellate lo specchio ogni mattina, abbiamo bisogno di una persona che all'improvviso ci faccia sentire accettate, desiderate, addirittura belle?

L'avevo gi notato, lo leggo spessissimo nelle riviste femminili.

Donne che si sentono pachidermi e all'improvviso, puff!

Compare il Principe Azzurro e per miracolo dimagriscono o scoprono di essere gi desiderabili.

Nel caso di Miranda un'altra donna, un'amica, ma mi chiedo perch?


Perch non riusciamo a farlo per noi stesse, partendo da noi stesse?

Perch, gira che ti rigira, abbiamo sempre bisogno di qualcuno che ci faccia sentire accettate?

Di qualcuno che scopra la Principessa che in noi?

Il solo fallimento consiste nel non tentare pi

^top^
previous topic  1  2  3  4  >>  next topic

Last Modified Users
Freeda
 Freeda
(322 hits)
poetica
 poetica
(2,245 hits)
ANGEL2
 ANGEL2
(4,399 hits)
Dolcesguardo41
 Dolcesguardo41
(337 hits)
19_luca_79
 19_luca_79
(1,239 hits)

Users On-Line

We have 125 users
7 members
118 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.4526 Secs
96.63% mysql, 3.37% php
 21 mysql queries