bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • masino1967: Buon giorno naviganti senza bussola! baci abbracci e cornetti alla nutella :) ...eccetera eccetera eccenerentola...
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ciao!
  • seasparrow: ciao a tutte/i
  • metal91: ciao chi chatta?
  • Silver_Surfer: Ma la neve brutta... fredda 😂✌
  • ghiacciolo: Buonasera a tutti... ^_^
  • ezanfi1980: ....la neve, Silver....la neve
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • Silver_Surfer: ...chi era il latitante ezanfi?

Forums

Group: Visitors

Categories:  >  Canali Canali  >  Come Stai Come Stai  >  31090
Please Login
Please Login
952 Topics
10,774 Posts
1  2  3  4  5  [7]  >>
Chirurgia bariatrica... la mia esperienza

Author Iaia73_2 12/09/10 - 12:54
IPID: 18B984988C
Iaia73_2 | last edit: Sun, 12 September, 2010 - 19:11 | total edit: 3
Un amico (collega? ) mi ha segnalato il post di sekhmet (a cui faccio i complimenti per il risultato ottenuto!) dopo avergli parlato della mia prossima esperienza "nel campo".

Ho letto soprattutto certi commenti fatti al suo post e sono rimasta stupita (evidentemente la lunga lontananza da questo posto mi aveva fatto dimenticare certe dinamiche) di come qui vengano trattate le persone che fanno una scelta di questo tipo (che, vi assicuro, in genere fatta dopo parecchie valutazioni).

Comunque... sono qui solo per raccontare la mia (futura) esperienza nel caso possa essere d'aiuto a qualcuno/a nelle mie condizioni.

La prima volta che sono andata ad informarmi per un intervento avevo 22/23 anni... mi feci spiegare tutto ma... mi fermai per la grossa paura che ho dell'anestesia generale... Mi ha sempre spaventato tutto ci su cui non posso avere il minimo controllo (un po' come la paura di prendere l'aereo, pur essendo cosciente che, statisticamente, ben pi pericoloso fare un viaggio in macchina).

Negli anni mi poi capitato di conoscere varie persone operate (qui e/o altrove) e di venire in contatto con tutte le diverse esperienze.

Nel frattempo ho provato anche in vari modi a perdere peso autonomamente ma... con pochi risultati e ritornando poi sempre al peso di partenza (fortunatamente senza mai riprenderne di pi).

Qualche mese fa ho cominciato a ripensare seriamente all'intervento... Comincio ad avere un'et e credo sia arrivato il momento di porre rimedio a questa situazione...

Torno nello stesso posto del delitto di quasi 15 anni fa (Policlinico Gemelli di Roma) e mi parlano di un nuovo intervento, sperimentale, che fanno da due anni con buoni risultati. Spiego subito il perch buoni e non ottimi:

PRO
L'intervento mini-invasivo: nessun taglio o "buco"... fatto in gastroscopia
Non viene "spostato" nulla degli organi interni e quindi non viene provocato alcun malassorbimento (motivo del CONTRO pi in basso)
Dopo l'intervento non si sono riscontrati i problemi tipici di altri interventi di questo tipo (nausea, vomito, ecc...)

CONTRO
Ci deve essere un'elevata "collaborazione" del paziente (chiedo scusa a chi, in prima istanza, ha dovuto prendere il dizionario per vedere il significato del termine "compliance", ma quello che mi stato citato dal medico ed inoltre un termine d'uso quotidiano nel mio lavoro)

L'intervento finora stato fatto su circa 400 (forse ora pi) pazienti in tutto il mondo. Di questi circa 200 sono stati fatti al Gemelli (uno dei centri di ricerca, oltre ad USA, Messico e Belgio).

L'intervento si chiama TOGA (transoral gastroplasty) e porta alla creazione di una sacca all'interno dello stomaco (che rimane comunque tutto l e resta ispezionabile nella sua totalit) tramite l'introduzione di una "spillatrice" attraverso la bocca.

Ho avuto modo di conoscere 3 persone operate con questa metodologia e tutte e tre mi hanno confermato di non aver avuto problemi dopo l'intervento (sono state dimesse uno/due giorni dopo l'intervento) e ora non hanno alcun problema con il cibo (se non il fatto di non avere fame e di raggiungere un senso di saziet rapidamente)

Ho logicamente valutato attentamente il discorso relativo al fatto che una sperimentazione. Se fossi stata tra i primi certamente non avrei accettato ma l'esperienza finora fatta e la metodologia e le modalit dell'intervento mi hanno portato a richiedere di entrare nel protocollo.
Cos, dopo alcuni controlli preliminari (ho dovuto fare una gastroscopia con biopsia perch in caso di ernia iatale l'intervento non fattibile e in caso di helicobacter bisogna eradicarlo prima di essere operati), sono entrata nel protocollo e tra 10 giorni sar operata (ho anche "rischiato" di essere operato due giorni fa in diretta durante un congresso ma, fortunatamente per lui, la persona che era prima di me in lista non avuto evidentemente problemi pre-operatori e quindi non mi hanno chiamata).

Mi fermo qui perch ho gi scritto molto e non ho altro tempo. Mi interessava solo farvi sapere di questa alternativa perch penso queste possano essere notizie utili da divulgare (anche se molti non saranno d'accordo ).
Se a qualcuno per interessa torner ad aggiornare sul post intervento per descriverne il decorso.

Per altre info (e anche la visione di un'animazione sulla procedura dell'intervento) vi rimando al sito della societ produttrice della "spillatrice" (strano che sia stata sottolineata la parola compliance e non la parola device che era indicata prima di spliccatrice... evidentemente si critica ma non si arriva nemmeno a leggere fino in fondo): Satiety Inc.

=====

Nota a posteriori: in corsivo ci che stato modificato in un secondo momento

Author Wassertrum 12/09/10 - 15:27
IPID: A07DA55B26
1) Perch usare "compliance", visto che esistono i termini italiani, altrettanto validi, consapevolezza o acquiescenza? perch rende l'atmosfera dell'intervento pi "smart"?

2) Sei una iscritta al sito di vecchissima data, perfino pi del sottoscritto. E senti l'esigenza di rientrarvi, dopo lunghissima assenza, solo per recare questa notizia? fra l'altro lanciando qualche frecciatina sulle dinamiche del sito? se non proselitismo questo...

Ti guardo e ti fulmino

Author miklos129 12/09/10 - 19:19
IPID: 0A448CF823
Iaia73_2
Un amico (collega? []) mi ha segnalato il post di sekhmet



Maledetti spioni

Author Iaia73_2 12/09/10 - 19:20
IPID: 18B984988C
Iaia73_2 | last edit: Sun, 12 September, 2010 - 19:21 | total edit: 1
Wassertrum
2) Sei una iscritta al sito di vecchissima data, perfino pi del sottoscritto. E senti l'esigenza di rientrarvi, dopo lunghissima assenza, solo per recare questa notizia? fra l'altro lanciando qualche frecciatina sulle dinamiche del sito? se non proselitismo questo...


[scherzo mode on]
Mi hai scoperto..... mi pagano 500 euro per ogni persona che convinco a fare l'intervento........................ .

[scherzo mode off]

Se avessi letto il messaggio accendendo il cervello avresti capito che l'ho fatto perch mi stato detto del post di sekhmet e ho voluto portare questa esperienza dicendo che forse (perch fino a che non lo provo anche io non ci metto la mano sul fuoco) c' un tipo di intervento che pu aiutare a perdere peso senza essere troppo "traumatico" (con per risultati non garantiti come altri e soprattutto pi lenti).

E per fortuna che l'acidit era una caratteristica solo femminile...

Author Wassertrum 12/09/10 - 22:55
IPID: A07DA55B26
Con il dovuto rispetto a chi la pensa diversamente da me, rimango convinto che l'unico sistema per dimagrire "lecito", quando serve, sia una dieta alimentare, da seguire anche con enorme sforzo di volont; che sia equilibrata, ragionevole, lenta (perch noto che che il peso perso in fretta altrettanto facilmente si riacquista in fretta). Considero ogni altro sistema un espediente per aggirare la necessit della volont, che per, dopo mesi o dopo anni, presenta un conto salato come tutti gli espedienti.
Tutto ci, ovviamente, fatta salva l'assenza di patologie metaboliche propriamente dette, nel qual caso il discorso pu assumere sfumature diverse.
Ti guardo e ti fulmino

Author mordilla_38 mordilla_38 12/09/10 - 23:26
IPID: 65FDB20B14
che sia necessaria la forza di volont in ogni dieta che si voglia affrontare, non c' dubbio. E infatti in alcuni periodi "buoni" della vita, la forza di volont c' e una persona riesce pure a dimagrire, e anche molto. Quello che voi tutti qua dentro, che non avete grossi problemi di peso, continuate a non capire che la forza di volont deve essere grandissima e costante nel tempo, cio deve durare sempre. In ogni occasione, in ogni momento, che sia un periodo buono, che sia un periodo pessimo... sempre rinunce sopra rinunce, altrimenti si torna ad ingrassare, c' poco da fare. E non vero che con le diete equilibrate, ragionevoli e lente non si riacquista peso... se riprendi a mangiare disordinatamente, lo riacquisti in fretta anche in questi casi di diete "ragionevoli".
Non ci vuole molto per fare due conti. Mettiamo che sia estate, e come tutti vai in vacanza. Vai in albergo e pensi "beh, una vacanza me la merito, no? per la dieta... vabb, qua non ci penso tanto, sono 7 giorni". Mettiamo che prendi due chili (perch sei stata bravissima e ti sei molto limitata). Poi torni dalla vacanza e c' la festa di tua nipote. Vabb, una fetta di torta, due tartine. Altro chilo. Dopo due giorni, festa di tua sorella. Cena con parenti e amici. Altro chilo e mezzo. Poi arriva ferragosto... potrei continuare, ma non ci vuol tanto a capire che in meno di 20 giorni hai preso 6 chili. Che poi magari riperdi in un mese di dieta stretta. E cos si va avanti, finch le feste si moltiplicano, arriva natale, magari proprio non hai balle di stare a dieta stretta perch hai le palle quadrate per altro. Insomma non cos facile stare a dieta, ma non perch non hai forza di volont, il fatto che la forza (e cos tanta) non ce l'hai sempre!
Perch ogni tanto hai bisogna di gustare di qualcosa di buono, gustoso, saporito, diverso. Perch ogni tanto hai bisogno di non pensare al regime alimentare, non hai voglia di rinunciare a cene e cenette, a vacanze, brevi o lunghe, perch hai paura di ingrassare e vanificare tutto il lavoro svolto in precedenza.
Anni fa avevo pensato all'opportunit di un intervento chirurgico, e l'avevo preso appunto come un espediente, un qualcosa che saltasse a pi pari l'impegno che invece una dieta rigida richiede. Ho pensato che invece doveva cambiare il mio modo di approcciare l'alimentazione, pensavo che dovesse cambiare il rapporto di amore totale che ho verso il cibo. Ecco, dopo due diete (una ragionevolissima e una tremenda) posso tranquillamente dire che quello che penso sul cibo non cambiato di una virgola. Mi piace mangiare e pure parecchio. Questo non cambier mai. Sar sempre interessata a mangiare, mi piacer sempre, nonostante le mie consapevolezze acquisite sulla salute, sull'estetica blablabla.
Se mi fidassi un minimo di queste operazioni, ti assicuro che opterei per questa soluzione, perch sinceramente sono esasperata dalle diete e dai post dieta. Ma non mi fido, ho paura, non so cosa mi potrebbe capitare e a quali conseguenze mi esporrei. Ma solo la paura di morire per un'operazione che mi trattiene, non di sicuro il fatto che voglio con la mia forza di volont riuscire a dimagrire. Ma che cazzo me ne frega se la mia forza di volont o altro, a me basta solo dimagrire.
Se siete tutti cos bravi, mettetevi a stecchetto tutta la vita, rinunciando anche alle birre con gli amici, liquori, liquorini, spuntini, pizze, natali e tutto il resto, fatelo per almeno 20 anni e poi venite qua a dirci come si fa. Spero di esser stata chiara
ics

Author clotta clotta 13/09/10 - 09:45
IPID: 1C35A169B0
mordilla_38
che sia necessaria la forza di volont in ogni dieta che si voglia affrontare, non c' dubbio. E infatti in alcuni periodi "buoni" della vita, la forza di volont c' e una persona riesce pure a dimagrire, e anche molto. Quello che voi tutti qua dentro, che non avete grossi problemi di peso, continuate a non capire che la forza di volont deve essere grandissima e costante nel tempo, cio deve durare sempre. In ogni occasione, in ogni momento, che sia un periodo buono, che sia un periodo pessimo... sempre rinunce sopra rinunce, altrimenti si torna ad ingrassare, c' poco da fare. E non vero che con le diete equilibrate, ragionevoli e lente non si riacquista peso... se riprendi a mangiare disordinatamente, lo riacquisti in fretta anche in questi casi di diete "ragionevoli".
Non ci vuole molto per fare due conti. Mettiamo che sia estate, e come tutti vai in vacanza. Vai in albergo e pensi "beh, una vacanza me la merito, no? per la dieta... vabb, qua non ci penso tanto, sono 7 giorni". Mettiamo che prendi due chili (perch sei stata bravissima e ti sei molto limitata). Poi torni dalla vacanza e c' la festa di tua nipote. Vabb, una fetta di torta, due tartine. Altro chilo. Dopo due giorni, festa di tua sorella. Cena con parenti e amici. Altro chilo e mezzo. Poi arriva ferragosto... potrei continuare, ma non ci vuol tanto a capire che in meno di 20 giorni hai preso 6 chili. Che poi magari riperdi in un mese di dieta stretta. E cos si va avanti, finch le feste si moltiplicano, arriva natale, magari proprio non hai balle di stare a dieta stretta perch hai le palle quadrate per altro. Insomma non cos facile stare a dieta, ma non perch non hai forza di volont, il fatto che la forza (e cos tanta) non ce l'hai sempre!
Perch ogni tanto hai bisogna di gustare di qualcosa di buono, gustoso, saporito, diverso. Perch ogni tanto hai bisogno di non pensare al regime alimentare, non hai voglia di rinunciare a cene e cenette, a vacanze, brevi o lunghe, perch hai paura di ingrassare e vanificare tutto il lavoro svolto in precedenza.
Anni fa avevo pensato all'opportunit di un intervento chirurgico, e l'avevo preso appunto come un espediente, un qualcosa che saltasse a pi pari l'impegno che invece una dieta rigida richiede. Ho pensato che invece doveva cambiare il mio modo di approcciare l'alimentazione, pensavo che dovesse cambiare il rapporto di amore totale che ho verso il cibo. Ecco, dopo due diete (una ragionevolissima e una tremenda) posso tranquillamente dire che quello che penso sul cibo non cambiato di una virgola. Mi piace mangiare e pure parecchio. Questo non cambier mai. Sar sempre interessata a mangiare, mi piacer sempre, nonostante le mie consapevolezze acquisite sulla salute, sull'estetica blablabla.
Se mi fidassi un minimo di queste operazioni, ti assicuro che opterei per questa soluzione, perch sinceramente sono esasperata dalle diete e dai post dieta. Ma non mi fido, ho paura, non so cosa mi potrebbe capitare e a quali conseguenze mi esporrei. Ma solo la paura di morire per un'operazione che mi trattiene, non di sicuro il fatto che voglio con la mia forza di volont riuscire a dimagrire. Ma che cazzo me ne frega se la mia forza di volont o altro, a me basta solo dimagrire.
Se siete tutti cos bravi, mettetevi a stecchetto tutta la vita, rinunciando anche alle birre con gli amici, liquori, liquorini, spuntini, pizze, natali e tutto il resto, fatelo per almeno 20 anni e poi venite qua a dirci come si fa. Spero di esser stata chiara


Hai espresso cos bene il mio pi profondo sentire riguardo al cibo e alle diete, che se ti avessi avuta davanti ti avrei abbracciata e baciata! Ritieniti abbracciata e baciata da una perfetta sconosciuta, che condivide in pieno i tuoi affanni e le tue opinioni...
quando pensi che a nessuno importa se sei vivo, prova a non pagare la rata dell'auto per due mesi

Author mordilla_38 mordilla_38 13/09/10 - 10:37
IPID: 385428EC4C
clotta
Hai espresso cos bene il mio pi profondo sentire riguardo al cibo e alle diete, che se ti avessi avuta davanti ti avrei abbracciata e baciata! Ritieniti abbracciata e baciata da una perfetta sconosciuta, che condivide in pieno i tuoi affanni e le tue opinioni...


grazie clotta, ricambio di cuore. Qua siamo tutte sulla stessa barca, e in pi ci remano pure contro grrrrr
ics

Author bisanzio 13/09/10 - 11:59
IPID: 1AD9D055AF
mordilla_38
clotta
Hai espresso cos bene il mio pi profondo sentire riguardo al cibo e alle diete, che se ti avessi avuta davanti ti avrei abbracciata e baciata! Ritieniti abbracciata e baciata da una perfetta sconosciuta, che condivide in pieno i tuoi affanni e le tue opinioni...


grazie clotta, ricambio di cuore. Qua siamo tutte sulla stessa barca, e in pi ci remano pure contro grrrrr


gi perch se non sei disposta a ingrassare invece che a cercar di dimagrire per avere un peso ragionevole (non anoressico o magro, ma ragionevole!) non dovresti nemmeno pensare di entrarci qua dentro e sei una che solo cede ai canoni imposti dalla tv, che non si piace, che non si accetta e caxxate varie.

hai detto cose sacrosante, perfette e giuste, ma che non entreranno mai nella loro testa deviata. una causa persa.
i bambini fanno ohhhh............ che palle!

Author persefone persefone 13/09/10 - 12:12
IPID: A1B71D36CC
Capito Iaia??
Per perdere peso devi soffrire, se possibile dovresti anche un po' autofustigarti e poi schiacciarti i mignoli nello sportello del frigorifero, altrimenti non meriti di dimagrire.

Sono sicura che il percorso che stai per intraprendere non sia una scorciatoia ma un aiuto ad un problema contro cui combatti(amo) da anni con scarso successo. Purtroppo sempre molto facile aprire bocca quando si giudica la superficie senza farsi carico delle difficolt altrui, ma chi sa quanto sia difficile avere a che fare con questa condanna a vita non pu che stare dalla tua parte.
In bocca al lupo e un abbraccio forte!
Sono Donna Summer nel corpo di Ave Ninchi

^top^
previous topic  1  2  3  4  5  [7]  >>  next topic

Least Visited Users
ClauXXX
 ClauXXX
(21 hits)
Orso1967
 Orso1967
(46 hits)
Carmelos
 Carmelos
(49 hits)
falco74
 falco74
(52 hits)
casterbear
 casterbear
(52 hits)

Users On-Line

We have 103 users
8 members
95 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.3481 Secs
95.55% mysql, 4.45% php
 21 mysql queries