bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ahaaa....lo hai notato anche tu allora.... 🤣
  • Freeda: ... e a giudicare dalla presenza soverchiante e caparbia di visite maschili ai profili maschili... direi che quasi quasi togliamo definitivamente il disturbo... :D
  • ezanfi1980: ....ma guarda che capita spessissimo
  • Master70brescia: apoteosi 8 uomini zero fighe :-) w la qualit :-)
  • Freeda: buona serata a tutti :*
  • masino1967: sabi :*
  • sabisaby: Ciao Masino.. .:)
  • masino1967: Buon giorno naviganti senza bussola! baci abbracci e cornetti alla nutella :) ...eccetera eccetera eccenerentola...
  • seasparrow: yaawwwnnnn

Forums

Group: Visitors

Categories:  >  Canali Canali  >  Come Stai Come Stai  >  31103
Please Login
Please Login
952 Topics
10,774 Posts
<< [1]  8  9  10  
Lo "Sponsor".

Author CicciFata CicciFata 25/09/10 - 11:32
IPID: C064D96D2E
persefone
sibelius
Non c' un modo di vederlo direttamente on line senza torrent?

E' pubblicato su youtube, in 7 parti ma senza sottotitoli (il documentario ovviamente in inglese).
Eccolo qua: http://www.youtube.com/watch?v=_6-A0iHSdcA



Poi mi fai il riassunto che io non ci capisco na cippa

Author clotta clotta 25/09/10 - 11:52
IPID: D325C06ED0
Chellala-Chellala
persefone
sibelius
Non c' un modo di vederlo direttamente on line senza torrent?

E' pubblicato su youtube, in 7 parti ma senza sottotitoli (il documentario ovviamente in inglese).
Eccolo qua: http://www.youtube.com/watch?v=_6-A0iHSdcA



The Sea Food diet.. I see food , I eat it!

ahahhaha stavo per morire..
molto interessante, avevo letto qualcosa dell'esperimento nella prigione del Vermont..ma me ne ero scordata. cercher qualche notizia in piu..
Grazie Perse..



Si, penso che quella battuta sia immortale....certo il documentario ci lascia ben poca speranza o forse infondo ci dice di fare il meglio che possiamo senza illuderci di poter mai diventare Kate Moss :)
quando pensi che a nessuno importa se sei vivo, prova a non pagare la rata dell'auto per due mesi

Author chrysalis 26/09/10 - 21:25
IPID: C7493ECDDD
persefone

Salvo rari casi, le persone magre attorno a me mangiano meno di me.



A parte una persona di cui ero ospite e che dava per scontato che tutti mangiassero una volta al giorno (a cena), in genere mi trovo sempre con persone che magre o no, mangiano.

Magari non piluccano in continuazione come me ma un dato scientifico che alcune persone ingrassino pi di altre.

Come ho detto io mangiucchio fuori pasto ma penso che comunque peso troppo per quel che mangio.

Il solo fallimento consiste nel non tentare pi

Author chrysalis 26/09/10 - 21:29
IPID: C7493ECDDD
Sasotto

Anche il coraggio di raccontarsi meno palle del solito,di bbw che dicono di far ginnastica e poi quando le vedi nel tempo... noti che sono lievitate pi del dovuto...evidentemente la loro ginnastica solo su un piano verbalmente pallifero...



Ecchime! Anche quando vado in palestra al massimo il peso resta stabile ma non dimagrisco anche se i vestiti mi vanno meglio...

Dopo l'estate non ci sono ancora tornata, spero di riprendere le redini e farcela...

Il solo fallimento consiste nel non tentare pi

Author Chellala-Chellala 26/09/10 - 22:27
IPID: 8CACB8D2A6
CicciFata
persefone
sibelius
Non c' un modo di vederlo direttamente on line senza torrent?

E' pubblicato su youtube, in 7 parti ma senza sottotitoli (il documentario ovviamente in inglese).
Eccolo qua: http://www.youtube.com/watch?v=_6-A0iHSdcA



Poi mi fai il riassunto che io non ci capisco na cippa



ecco il riassunto:


Perch alcuni sembrano non ingrassare mai?
(Grazie a Layla ecco di seguito la traduzione di un interessante articolo della BBC.)

Il Regno Unito ossessionato dalla minaccia dell'obesit. L'informazione su questo tema cresce insieme al peso medio della popolazione. Il Chief Medical Officer inglese Sir Liam Donaldson ha dichiarato che con l'obesit siamo di fronte a una "bomba a orologeria". Chef VIP come Jamie Olivier hanno diffuso nelle case e nelle mense scolastiche campagne per combattere la guerra al grasso.

Eppure la scienza del peso meno semplice di quanto suggeriscono a volte i titoli in prima pagina. Perch, per esempio, alcune persone sembrano mangiare tutto quello che vogliono senza ingrassare, mentre altri pur contenendo la propria dieta devono combattere per buttare gi qualcosa?

Nel 1967 un ricercatore medico, Ethan Sims, port avanti un esperimento nella prigione di stato del Vermont, USA. Chiese a dei detenuti di mangiare il pi possibile in modo da aumentare il proprio peso del 25%, in cambio di una riduzione della pena. Alcuni volontari non riuscirono a raggiungere l'obiettivo anche se ci provarono con tutto l'impegno possibile, arrivando ad assumere 10.000 calorie al giorno. Sims ne concluse che per alcuni l'obesit un traguardo quasi impossibile.

E' con questo spirito che dieci volontari magri - e non a dieta - sono stati reclutati in circostanze pi ospitali, per un recente esperimento messo a punto in uno dei documentari Horizon (BBC). I dieci per un mese si sono rimpinzati il pi possibile di pizza, patatine, gelato e cioccolata, non facendo ginnastica, e limitando accuratamente ogni movimento.

Gli amici mi odiano
La studentessa di medicina Katherine Hanan, 21 anni, afferma di non essersi mai messa a dieta o fatto sport, prima dell'esperimento. "Ho sempre mangiato qualsiasi cosa rimanendo molto magra. Sono veramente fortunata e gli amici mi detestano," spiega.

Durante lo studio, Katherine e gli altri volontari hanno dovuto raddoppiare l'apporto calorico giornaliero, che variava dalle 3.500 delle donne alle 5.000 per gli uomini.

L'esito del processo potrebbe rafforzare le teorie del dottor Rudy Leibel della Columbia University (New York), che crede che tutti abbiano un peso naturale biologicamente determinato che il nostro corpo si sforza di mantenere, a prescindere che sia magro o grasso. "Il corpo tende a riportarci costantemente al suo peso normale, qualsiasi esso sia," sostiene.

Ma non crede affatto che sia tutto qui. Ci sono altre questioni che influenzano il peso di un essere umano. "Il 50% dovuto ai geni e il restante 50 probabilmente all'ambiente. Se si possiede il gene della malattia di Huntington la malattia si sviluppa nel 100% dei casi. Questo non avviene con l'obesit."

La quattro settimane di abbuffathon sono state pi facili per alcuni piuttosto che per altri.

II volontario Thomas Patel-Campbell, sportivo appassionato e corridore, ha patito per il limite all'esercizio fisico.

Snack e budini
"Mangiare cos tanto era facile, visto che quando mi preparo per una delle mie corse mangio pi del solito," racconta alla BBC. "Ero uno dei due che non soffriva affatto. Il difficile stato limitarmi a 5.000 passi giornalieri. Il minimo dell'attivit fisica lo toccai una volta che rimasi a casa, lasciandola solo per andare e tornare da McDonald's. Ma anche cos avevo totalizzato almeno 8.000 passi."

Katherine descrive uno dei suoi tipici menu giornalieri durante l'esperimento. Il grosso delle calorie lo raggiunge grazie a snack zuccherati e budini.

"Mi sveglio e mangio due pain au chocolat pi una grande tazza di cioccolata calda con panna. A met mattina un pacchetto di patatine ad alto contenuto di grassi o una mousse al cioccolato, qualche volta invece faccio un vero e proprio piccolo pasto. Il pranzo dev'essere sostanzioso - con sheperds' pie e cose simili. Per merenda una mezza vaschetta di gelato. A cena mangio come a pranzo aggiungendo per due budini. Inoltre bevo ogni giorno una pinta e mezzo di latte al cioccolato con... gelato."

A differenza di Thomas, il corpo di Katherine ha rifiutato l'alimentazione forzata - spingendola a vomitare ogni settimana.

Altri due volontari non sono riusciti ad arrivare molto lontano - non potevano consumare tutto quel cibo in un giorno, e non sono riusciti a raggiungere il totale di calorie richiesto.

Un appetito persistente
Dopo quattro settimane Katherine ha preso 3 chili e mezzo - quasi il 7% in pi del suo peso. Thomas, invece, ha messo su 5,5 kg - con un aumento della massa corporea del 9%.

Dei due che hanno a fatica raggiunto l'ammontare calorico totale, uno ha preso solo mezzo chilo - un mero 1% di peso in pi, mentre l'altro ha visto scendere la sua percentuale di massa grassa, nonostante l'aumento di peso fosse di pi di 5 kg.

I risultati evidenziano le diverse reazioni di corpi diversi messi di fronte ad un eccesso di calorie.

Uno degli esperti, la professoressa Jane Wardle, crede che la risposta sia genetica, e passi attraverso il gi noto gene FTO. Gli adulti con una variante di questo gene, in media, ingrassano pi di chiunque altro. Wardle ritiene che il gene possa influenzare l'appetito, portando alcune persone a non avvertire il senso di saziet.
Chi non possiede il gene FTO rifiuta pi facilmente il cibo. "Non fanno alcuno sforzo, perch non vogliono nemmeno mangiare. Non devono usare forza di volont e autocontrollo, mentre negli altri la risposta alla vista del cibo non si spegne nemmeno quando hanno gi mangiato abbastanza."

Il dottor Leibel osserva che alcune persone, come quelle che non hanno raggiunto il numero di calorie prefissato, hanno un appetito che fluttua appena, senza curarsi di quanto decidano, o gli sia detto, di dover mangiare.

Muscoli, non grasso
Questo funziona nelle due direzioni, spiega Leibel. Se qualcuno perde molto peso, spesso come risultato avr una fame continua, anche se mangia abbastanza per la sopravvivenza. "Pensate alla cosa come a un termostato, e ognuno di noi ha il suo set-point," aggiunge "quando si va al di sotto di quel punto il corpo inizia ad attuare strategie che obbligano al recupero del peso perso."

E mentre l'eccesso di calorie di solito fa aumentare il grasso corporeo, uno dei volontari in esame ha smentito la regola mettendo su molti chili (4,5 kg) mantenendo la stessa forma corporea. Il peso in pi si trasformato tutto in muscoli invece che in tessuto adiposo, aumentando del 30% il metabolismo del soggetto.

C' un altro motivo per cui alcuni non ingrassano mai, precisa la dottoressa Carel le Roux, specialista dell'obesit che ha supervisionato l'esperimento. "La ricerca mostra che la tendenza ad accumulare il peso come muscolo o come grasso geneticamente determinata," spiega.

Quelli che mostravano i segni delle abbuffate dopo la fine dell'esperimento hanno visto ben presto tornare tutto alla normalit, e senza una dieta rigorosa o un aumento dell'esercizio fisico. Thomas conferma che avvenuto facilmente.

"Dopo la prima settimana," racconta, "i miei pantaloni mi stavano bene come sempre, e non c' voluto molto per tornare al solito buco della cintura."

http://cicciones.blogspot.com/2010/05/perche-alcuni-sembrano-non-ingrassare.html
Jo i soj neri di amur, n frut n rosignul, dut intir coma un flur, i brami sensa sen.

Author Chellala-Chellala 26/09/10 - 22:46
IPID: 8CACB8D2A6
Chellala-Chellala | last edit: Sun, 26 September, 2010 - 22:58 | total edit: 1

anche questo servizio della BBC molto interessante..(in 6 parti)

http://www.youtube.com/watch?v=sSm1dWjMGeM&feature=related

ci sono 2 verit provate da studi mostrati nel servizio, un p scioccanti, ma anche risapute..


Piu si grassi piu il metabolismo basale alto e si grassi perch si mangia pi del necessario.


Jo i soj neri di amur, n frut n rosignul, dut intir coma un flur, i brami sensa sen.

Author mordilla_38 mordilla_38 26/09/10 - 23:05
IPID: 2186971DC2
Chellala-Chellala

Eccolo qua: http://www.youtube.com/watch?v=_6-A0iHSdcA
ecco il riassunto:


finalmente uno straccetto di spiegazione. La traduzione non il massimo, ma almeno c', grazie, ero molto curiosa sul filmato.
Da qualche parte hanno pure pensato ad un rimedio o siamo ancora in alto mare?
ics

^top^
previous topic  << [1]  8  9  10    next topic

Random Females
Akigny
 Akigny
(4,523 hits)
adeeni05
 adeeni05
(3,166 hits)
maria.petullo
 maria.petullo
(4,256 hits)
dragonfly-978
 dragonfly-978
(1,503 hits)
kandra
 kandra
(316 hits)

Users On-Line

We have 120 users
8 members
112 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.3612 Secs
95.75% mysql, 4.25% php
 21 mysql queries