bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • connemara: A parte qualcuno..... ^_^
  • seasparrow: e' meglio cosi' piuttosto che peggio di cosi'
  • jonny80: Va be, meglio pochi ma buoni 😜
  • Denix: Sempre il solito insomma @connemara
  • connemara: Rientro dopo un po'.. ed in effetti sempre gli stessi online.. e sempre tanti i visitatori.. sempre gli stessi montatori seriali...
  • Freeda: ... a foza di guardarmi sempre alle spalle XD
  • Freeda: rivolgo un disperato appello agli oltre 130 utenti online: REGISTRATEVI!! la lista dei loggati la stessa da giorni ed inquietante... il Montatore mi ha fatto venire il torcicollo, a forza di guard
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ahaaa....lo hai notato anche tu allora.... 🤣
  • Freeda: ... e a giudicare dalla presenza soverchiante e caparbia di visite maschili ai profili maschili... direi che quasi quasi togliamo definitivamente il disturbo... :D

Forums

Group: Visitors

Categories:  >  Canali Canali  >  Come Stai Come Stai  >  31172
Please Login
Please Login
952 Topics
10,774 Posts
1  2  3  >>
SONO GUARITA GRAZIE A SIMONA SESSA

Author Alice2 08/10/10 - 13:52
IPID: CC55D53363
Ai membri di Donne formose, maggiorate e in carne orgogliose delle proprie curve!
Simona Sessa 08 ottobre alle ore 1.14


Care ragazzi pubblico la testimonianza di Queen B, una ragazza a me cara che ho aiutato a superare i suoi disturbi alimentari. Ora sta bene e come vedete dalle foto scattate da me bellissima e orgogliosa delle sue curve.

Questa la sua testimonianza...E qui trovate il post nel mio blog.

http://pinupdel2000.myblog.it/archive/2010/10/08/sono-guarita-grazie-a-simona-sessa.html

"Ho deciso di raccontare la mia storia,in riferimento ai disturbi alimentari che ho avuto per tutta l'adolescenza, per ringraziare anche la (l'unica) persona che riuscita a tirarmene fuori.
Molte di voi,che leggerete il mio blog e siete mie amiche su facebook,avrete avuto problemi di linea,o li avete ancora,perch probabilmente mi avete conosciuta proprio per questo motivo.
Sono cresciuta in una famiglia per la quale devo solo ringraziare Dio,ma che come tutte le famiglie ha i suoi alti e bassi.
I bassi erano appunto il voler raggiungere una sorta di "perfezione" da un lato,per quanto riguarda l'essere i migliori a scuola,sul lavoro,o verso il resto del mondo.
Dall'altro lato,la perfezione fisica.
I miei parenti,dalla parte di madre,sono sempre stati ossessionati da questo "tenersi in forma" "essere in linea" etc etc.. la sorella di mia madre, dopo il cesareo non ha pi indossato la 40, e questa ossessione credo che non la lascer pi.
Sapete,le classiche persone che mentre sei a tavola, in un giorno di festa iniziano a dire "no,meglio che non mangi questo" oppure "dai che ci iscriviamo in palestra".
Non si sono comportati cos per un periodo, ma per tutta la vita e continuano a farlo ancora oggi.
In una situazione del genere,aggiungete i media, aggiungete un'et difficile come l'adolescenza.
Ho iniziato la mia prima dieta a 13 anni. A 15 passai un anno davvero infernale, nel quale sfiorai appunto la via del non ritorno. Perdendo 10 chili in un mese, ero debole e dormivo sempre, o piangevo.


La tavola era un'ossessione, contavo le calorie, mangiavo foglie di insalata crude e scondite, cenavo con due zucchine bollite,e quando ero a pezzi e non ce la facevo pi mangiavo una merendina e andavo a vomitare in bagno. Ricordo a tratti, immagini di me buttata per terra vicino al termosifone perch morivo di freddo, piangevo perch tutto questo mi rendeva anche molto depressa, non riuscivo a studiare nulla perch la mia concentrazione svaniva in poco tempo.
Ricordo la fame,di notte, che mi mangiava lo stomaco, e non riuscivo a dormire.
Ricordo la solitudine, l'odio verso me stessa, l'ossessione della bilancia. Dovevo pesarmi ogni giorno, annotarmi in un libretto quanto avevo perso in tre giorni, andare sempre in palestra, correre, correre, aumentare la velocit, aumentare le calorie bruciate.

Non mi venivano le mestruazioni da tre mesi ormai. Non avevo voglia di fare nulla. Parrucchiere, lampade, palestra. Ecco la mia vita che cos'era.. si riduceva tutto a questo: ILLUSIONE.
Arrivai a pesare 55 kg, che non il peso di una anoressica in fin di vita, ma un peso del tutto innaturale per la mia conformazione fisica.
E poi ebbi un crollo di nervi, non riuscivo pi a non mangiare e da l a passare pi tempo a vomitare che a vivere fu breve.
Queste sono le cose che non si dicono, che tutti ignorano di noi. Cose imbarazzanti, che ci fanno apparire deboli.
Io mi sento forte, invece, perch non solo l'ho superato, ma ora mi amo per come sono, e se mi offrissero la possibilit di cambare il corpo ed entrare in quello di una super modella non esiterei un istante a rifiutare.
A 17 anni, la mia ultima dieta mi port gradualmente a indossare la 40-42. Il seno,da quarta a terza scarsa, non mi sembrava il mio. Mi guardavo allo specchio, mi sentivo carina ma non attraente, i vestiti mi cadevano bene, ma non mi evidenziavano le curve, che in effetti, non avevo pi.
Oh s, che liberazione indossare il mini-bikini in spiaggia.. Ma ero uguale a tutte le altre. Non ero io.
E poi nel 2009 la scoperta di questo blog di Simona Sessa, una speranza per le ragazze come me intrappolate in corpi che non le appartengono.

Rimasi affascinata da questa donna bellissima, che non aveva paura di dire la verit: che gli uomini preferiscono le curve e che ne dobbiamo essere orgogliose.
Proponeva immagini di miti come Marilyn, Rita Hayworth, Bettie Page, donne di una bellezza immortale, eterna e prorompente.
Seguendo il suo blog e le sue conquiste, dalla rete alla tv, la conobbi poi di persona quando andai a comprare un vestito nel suo pin up store.
E da li, mi prese come pin up e come amica, trascorsi uno dei periodi pi felici della mia vita collaborando con lei per l'associazione pin up del 2000.
Fu lei a insegnarmi ad amare il mio corpo, dandomi la sua forza,la sua voglia di vivere..
Incontrare nel nostro cammino persone cos una vera benedizione.
Lei mi ha cambiato la vita e non lo dimenticher mai".
Queen B


Voi che ne pensate?
Inutile dire che mi interessa il parere femminile.
http://www.draquila-ilfilm.it

Author chrysalis 08/10/10 - 13:58
IPID: 169D0A3C95
chrysalis | last edit: Fri, 08 October, 2010 - 14:02 | total edit: 3
Alice2

I miei parenti,dalla parte di madre,sono sempre stati ossessionati da questo "tenersi in forma" "essere in linea" etc etc.. la sorella di mia madre, dopo il cesareo non ha pi indossato la 40, e questa ossessione credo che non la lascer pi.
Sapete,le classiche persone che mentre sei a tavola, in un giorno di festa iniziano a dire "no,meglio che non mangi questo" oppure "dai che ci iscriviamo in palestra".
Non si sono comportati cos per un periodo, ma per tutta la vita e continuano a farlo ancora oggi.



Quel che accade in tutte le riunioni familiari con mia madre e le sue sorelle...pure un po' mia nonna ma almeno lei parla di s stessa anche se da una vita che dice che ha preso 2 kg e deve perderli


Quel che non mi chiaro come possa essere addirittura guarita grazie al blog si Simona Sessa, nel senso che ovunque ci sentiamo ripetere che gli uomini amano le donne con le curve, che sono l'espressione della vera bellezza...
Ma tanto come al solito si parla di quelle tipo Betty Page o Rita Hayworth...mica delle Beth Ditto o Luciana Turina (taglie)!

Il solo fallimento consiste nel non tentare pi

Author Alice2 08/10/10 - 14:19
IPID: CC55D53363
A me sconcerta, tra le altre cose, la presenza di "guaritori" (virtuali e non), che sulle storie e difficolt di molte donne, trovano modo di promuoversi e pubblicizzare se stessi. Niente di nuovo ma continua a sconcertarmi.
http://www.draquila-ilfilm.it

Author Sasotto Sasotto 08/10/10 - 14:52
IPID: F6E220B5CF
diffidate da guaritori,santoni,scagliatori di fumo negli occhi...

Author Lilith 08/10/10 - 21:14
IPID: B00C48F133
ma siamo sicuri che sia una testimonianza "vera" e non una storiella inventata per dare spessore al personaggio Sessa?

Non ho capito se quelle foto sono di Queen B o di Simona sessa.

In ogni caso io, l, vedo una bella donna snella con gambe chilometriche, e formosa (bel seno, bei fianchi rotondi) ma di oversize, sorry, non vedo proprio nulla.

Il percorso di stress e disperazione lo riconosco ma... che dire... non essendo mai stata uno stecchino e non avendo mai avuto pressioni, quando prendevo la 46, da parte della mia famiglia, non so come ci si senta braccate e indotte a dimagrire solo per pochi chili in pi rispetto al peso forma.

Se la testimonianza vera mi chiedo "Per quanto durer"?
E' facile credere di aver risolto una questione interiore definitivamente, ma, di fatto, solo nei lunghi tempi, col consolidamento dei risultati, che si pu affermare: "io ce l'ho fatta!".

In ogni caso se pure la testimonianza di Queen B fosse vera, a mio avviso, NON E' grazie a Simona Sessa che questa donna ha trovato l'amore per il proprio corpo ma grazie a se stessa, che ha avuto voglia di smetterla di odiarsi e si messa in cammino per imparare ad amare se stessa.
In Sicilia, lavorare e sfottere sono attivit che stancano. Meglio farle a pancia piena...

Author Chellala-Chellala 09/10/10 - 16:21
IPID: 4D67635A95
chrysalis
Alice2

I miei parenti,dalla parte di madre,sono sempre stati ossessionati da questo "tenersi in forma" "essere in linea" etc etc.. la sorella di mia madre, dopo il cesareo non ha pi indossato la 40, e questa ossessione credo che non la lascer pi.
Sapete,le classiche persone che mentre sei a tavola, in un giorno di festa iniziano a dire "no,meglio che non mangi questo" oppure "dai che ci iscriviamo in palestra".
Non si sono comportati cos per un periodo, ma per tutta la vita e continuano a farlo ancora oggi.



Quel che accade in tutte le riunioni familiari con mia madre e le sue sorelle...pure un po' mia nonna ma almeno lei parla di s stessa anche se da una vita che dice che ha preso 2 kg e deve perderli


Quel che non mi chiaro come possa essere addirittura guarita grazie al blog si Simona Sessa, nel senso che ovunque ci sentiamo ripetere che gli uomini amano le donne con le curve, che sono l'espressione della vera bellezza...
Ma tanto come al solito si parla di quelle tipo Betty Page o Rita Hayworth...mica delle Beth Ditto o Luciana Turina (taglie)!



oddio vorrete mica dire che Marylin era magra neh? quelle erano curve, non le gobbe sparse mie o della Ditto, suvvia..
Jo i soj neri di amur, n frut n rosignul, dut intir coma un flur, i brami sensa sen.

Author marco2002photo marco2002photo 10/10/10 - 12:01
IPID: DAFDF6EF36
Di vero in quel sito c' soltanto la volont di vendere grazie al personaggio
che si inventata, chiaro che tutti i testi servono a tenere su il blog e le visite.

ci saranno consigli utili... mah....
da quel che ho letto, mi sembrano tutti consigli da giornaletto che leggi dalla parrucchiera.
marco 2002

Author Chellala-Chellala 10/10/10 - 13:52
IPID: D524EE2F98
Chellala-Chellala | last edit: Sun, 10 October, 2010 - 13:56 | total edit: 1
marco2002photo
Di vero in quel sito c' soltanto la volont di vendere grazie al personaggio
che si inventata, chiaro che tutti i testi servono a tenere su il blog e le visite.

ci saranno consigli utili... mah....
da quel che ho letto, mi sembrano tutti consigli da giornaletto che leggi dalla parrucchiera.



probabilissimo, perlomeno non vende magrezza a tutti i costi, ma parla di anoressia, bulimia e disturbi alimentari..e anche se le cose sono dette in versione "light" non fa mai male..(i cibi light invece si..) dire che magro ( e si intende magro non normopeso) non bello, non un male...anzi.

La Sessa vende qualche capo d'abbigliamento e cosmetici, e la sua immagine, n pozioni miracolose n altro..non la trovo pericolosa.

E' molto piu pericolosa l'Herbalife, gente...o le persone che vogliono che la/il loro compagna/o resti grasso.


Jo i soj neri di amur, n frut n rosignul, dut intir coma un flur, i brami sensa sen.

Author chrysalis 10/10/10 - 21:59
IPID: 26D58EA92F
Chellala-Chellala

oddio vorrete mica dire che Marylin era magra neh? quelle erano curve, non le gobbe sparse mie o della Ditto, suvvia..



Se Marilyn Monroe era grassa noi che saremmo?

Wikipedia invece sostiene che era alta 1,66 cm pesava 53 kg indossava la taglia 46 americana, corrispondente all'attuale taglia 42; le sue misure erano circa 96-58-91.

Wikipedia non sar un oracolo ma basta guardare le foto per capire che al massimo era una taglia 44!

Il solo fallimento consiste nel non tentare pi

Author Chellala-Chellala 10/10/10 - 23:07
IPID: C15AF3B160
chi ha detto che era grassa ? io no di certo, che aveva le curve si, basta vedere i film dove si vede seminuda o anche con abiti attillati..o qui sotto in costume da bagno.

per curve di solito si intende fianchi rotondi, seni e sedere pure, non stomaco immenso, pancia a grembiule e rotoli vari sparsi come li ho io..

Io sono grassa con 100 kg o poco meno per 1,65 di altezza..lei era ben fatta e non magra..la 38 una taglia da paura, non la 46 o 44 (americana di oggi che diversa dalla nostra 44)

al limite si potrebbe dire normopeso non magra (anche se a mio vedere era un po' "in carne" e famosa per quello), qui c' sempre l'abitudine di chiamare i normopeso magri, e non capir mai perch..anche le parole hanno il loro peso..


forse questa foto render l'idea di magro, normopeso ed "in carne"



'p'

e Marilyn dove la mettiamo tra le 3 di cui sopra?

'n'


TAGLIE NEL TEMPO Marilyn, ricavano a questo punto a larga maggioranza i dibattiti online, avrebbe portato una taglia 48. Punto. Ma una 48 di allora, anni '50, o di oggi? S, perch bisogna tenere in conto il cosiddetto "vanity sizing", cio la tendenza delle donne a desiderare taglie sempre pi piccole per misure fisiche equivalenti nel corso degli anni, facendo scivolare tutto il metro verso il basso. Come dire, la 48 di Marilyn oggi sarebbe una 46 o addirittura, secondo alcuni rari estremisti, una 44. Con qualche problema sul seno, troppo abbondante per starci. Per parlare in termini italiani, avrebbe avuto una terza abbondante di reggiseno anche se molti dubitano che sarebbe stata sufficiente. Oggi una donna come Marilyn vestirebbe una 44 dice Orange Julius in un vivace e informato forum online dedicato al tema, e forse esagera un po' al ribasso. Ma parla dagli Stati Uniti, dove le misure sono ancora un po' diverse dalle nostre. Insomma, i misteri di Marilyn vanno oltre gli amanti, la vita spericolata, gli eccessi. Come tutte le icone, non si lascia misurare con il metro della realt e alla fine la verit era forse tutta in quella formula magica, 96-58-91. Misure che molte donne italiane sarebbero disposte a sottoscrivere.

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/06_Giugno/01/misuremarilyn.shtml
Jo i soj neri di amur, n frut n rosignul, dut intir coma un flur, i brami sensa sen.

^top^
previous topic  1  2  3  >>  next topic

Last Modified Users
connemara
 connemara
(1,029 hits)
Freeda
 Freeda
(337 hits)
CandyGirl94
 CandyGirl94
(849 hits)
poetica
 poetica
(2,248 hits)
ANGEL2
 ANGEL2
(4,401 hits)

Users On-Line

We have 123 users
5 members
118 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.3460 Secs
95.64% mysql, 4.36% php
 21 mysql queries