bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • Silver_Surfer: Buona giornata ✌
  • ezanfi1980: ...buon soleggiatomafreddoloso giorno, che l'ozio e la nullafacenza sia con voi...o per lo meno con me di sicuro!!
  • ghiacciolo: Buonasera a tutti... ^_^
  • connemara: A parte qualcuno..... ^_^
  • seasparrow: e' meglio cosi' piuttosto che peggio di cosi'
  • jonny80: Va be, meglio pochi ma buoni 😜
  • Denix: Sempre il solito insomma @connemara
  • connemara: Rientro dopo un po'.. ed in effetti sempre gli stessi online.. e sempre tanti i visitatori.. sempre gli stessi montatori seriali...
  • Freeda: ... a foza di guardarmi sempre alle spalle XD

Forums

Group: Visitors

Categories:  >  Canali Canali  >  Come Stai Come Stai  >  32858
Please Login
Please Login
952 Topics
10,774 Posts
1  
Come stai? Male, grazie.

Author Mikim 12/05/12 - 00:59
IPID: 89D9440817
Uno penserebbe che a 30 anni, dopo almeno 18 della stessa solfa, dovrei averci fatto il callo.
E invece no, ancora fa male in modi che nemmeno immagini.
E mi fa incazzare che non si renda conto di quello a cui sta sputando in faccia, e mi fa incazzare essere definita ancora in base al mio aspetto fisico, e sentirmi dire che sono una delusione per mia madre perch sono ancora, di nuovo, GRASSA.
Sentivo il bisogno di scriverle, queste parole, di sfogare questo cazzo di pianto che mi preso, perch davanti a lei non voglio piangere.
Ho 30 anni, ho un lavoro che amo e che mi sono faticosamente guadagnata, mi sbatto in giro per lavorare, eppure in casa ci sono sempre, per una mano, per un favore. Non mi drogo, non ho venduto gli ori di famiglia per farmi un tatuaggio a 18 anni, non faccio tardi la sera, non ho mai fatto follie, non rispondo male nemmeno la met di quanto meriterebbe.
Eppure sono una delusione, perch "se fai la dieta dimagrisci, quindi siccome non stai dimagrendo vuol dire che non la stai facendo. Sono delusa.". Io invece sono felicissima di aver ripreso i kg persi, pensa un po'. Non vedi che faccio i salti di gioia?
Lo so che poco tempo fa, in un post simile, ero l'ambasciatrice della risposta acida con scrollata di spalle e tiriam innanzi, ma oggi sono un po' pi fragile e... scusate, volevo solo condividere il malumore, perch se non scrivo apro il frigo e faccio danni.
Perch ovviamente il mio essere grassa dipende dalla mia mancanza di volont e dalla mia golosia, non da un disturbo alimentare in gran parte alimentato da questi meccanismi, eh.
*Miki*

Author momalia 12/05/12 - 09:06
IPID: C5FC2EBD40
... non ci sono parole che possano al momento "consolare" a sufficienza ... ti mando un grande abbraccio ricordandoti sempre che NESSUNO pi delle colleghe di panza ti pu capire :)
... passer anche questa buriana ... e ritroverai la strada
... anche no

Author canterinaegioiosa 12/05/12 - 09:33
IPID: C15AF3B160
Ti capisco. Eccome se ti capisco.
Ma loro no, loro alimentano il nostro senso di frustrazione ed insicurezza, loro ancora non hanno capito che possiamo essere belle e uniche nonostante un problema.
Non lo fanno con cattiveria, anzi, dicono che vorrebbero vederci felici, "normali", serene...come se la serenit e la felicit si potessero comprare vendendo i chili di ciccia in pi.
5 anni fa ero 37 chili in meno, ho faticato l'inverosimile per raggiungere il risultato del peso forma e...ero forse pi infelice di oggi, la percezione di me stessa non era cambiata, certo, avevo qualche vestito pi carino ma stavo male fisicamente ed emotivamente perch non mi sentivo me stessa e comunque non era minimamamente cambiato il mio modo di percepirmi.
Per loro, per adattarmi al modello di figlia che avevano in testa, per poterli vedere sorridere soddisfatti di me ho accettato di torturarmi, di insultare il mio corpo e la mia psiche, di ferirmi, di aggredirmi, di volermi male e sai...non erano comunque soddisfatti.
Vorrei dirti che oggi li ho perdonati perch ho compreso che il limite era ed loro e non mio, che comprendo il loro modo distorto di farmi percepire l'affetto, che hanno fatto e fanno quello che credono sia giusto perch mossi da amore nei miei confronti ma, non cos.
La strada ancora lunga per me cos come mi pare di capire lo sia per te.
Posso per permettermi di consigliarti, cos come lo farei con una sorella o con me stessa, di cercare di prendere un pochino le distanze, almeno emotivamente e poi magari tentare di accettarli per quello che sono, pur nella loro limitatezza, i genitori sono imperfetti per definizione!
E poi ancora, vogliamoci bene, sforziamoci di ascoltare il nostro corpo e le nostre aspirazioni e non le nostre innate o indotte pulsioni, possiamo essere migliori....per noi stesse.
Ti abbraccio
L.
per aspera ad astra

Author elegance 12/05/12 - 12:36
IPID: E22EED8DA2
Mikim

E mi fa incazzare che non si renda conto di quello a cui sta sputando in faccia, e mi fa incazzare essere definita ancora in base al mio aspetto fisico, e sentirmi dire che sono una delusione per mia madre perch sono ancora, di nuovo, GRASSA.
Sentivo il bisogno di scriverle, queste parole, di sfogare questo cazzo di pianto che mi preso, perch davanti a lei non voglio piangere.
non rispondo male nemmeno la met di quanto meriterebbe.
.



Non aggiungo altro alle mie "grassettature". Capirai da sola cosa voglio intendere.
L'amore non ha forme

Author canterinaegioiosa 13/05/12 - 12:07
IPID: C15AF3B160
Ho capito, eri e magari sei incazzata.
Ma le incazzature fanno male a spirito, anima e corpo, meglio imparare a difendersene.
Un abbraccio
L.
per aspera ad astra

Author Jonathan 19/05/12 - 18:48
IPID: 2FF4467BB8
Ciao mikim, mi dispiace che tu ti senta cosi. Nel caso tu sia intenzionata a fare una dieta posso aiutarti , xk il mio campo e te la farei gratis al posto di andare dal dietologo che anche meglio. Per dovresti cercare di non perdere il sorriso nonostante tutto, dovresti lavorare sulla tua autostima. un abbraccio ciao.

Author Laurence1205 23/05/12 - 16:20
IPID: 9AE7F0995E
E strana la tua risposta Jonathan...

la nostra amica condivide la pressione con costituisce la sofferenza dell'attesa parentale su di lei e sulla sua stima...e tu ci aggiugi una proposta "generosa" per dimagrire??
Ma te lo sei letto il suo post?? o quello che ti venuto subito fare pubblicit per il tuo "campo" ??
Dimmi, sei sul sito perche apprezzi i contatti con donne piu "generose" nelle forme o per fare il coach dietetico-sportivo?
Laurence



Author Jonathan 23/05/12 - 16:50
IPID: 2FF4467BB8
Jonathan | last edit: Wed, 23 May, 2012 - 16:59 | total edit: 1
Forse ho letto male il topic e mi scuso, comunque non voleva essere nulla di strano ne per scopi di lucro ne tanto meno pubblicitario. Mi offro volontario nel caso una ragazza voglia iniziare una dieta senza costi alcuni. Quindi non penso di nuocere ne all'immagine del forum ne a nessun'altro se mai porto solo beneficio
comunque tornando al topic, se lei si sente bene con se stessa solo questo che importa. Non ha importanza di cosa pensi la madre, dovresti lavorare comunque sulla tua autostima e su di te. I genitori ci accompagnano solo fino a un certo punto della nostra vita e se lei non riesce ad apprezzarti per quello che sei dovresti farle capire che tu stai bene cosi. Hai gi tutto quello che desideri dalla vita e farti vedere il pi solare possibile. Nel caso non desistesse vuol dire che lei ad avere dei conflitti e non riesce ad accettare la tua immagine e a quel punto sarebbe meglio pensare a se stessi e volersi comunque bene tralasciando i giudizi di genitori, parenti o amici.
ci che guardo una cosa indefinita; sto guardando il miracolo della vita.

Author clotta clotta 25/05/12 - 17:03
IPID: 2D9A19945B
Cara Mikim, non sai quante volte mia madre mi ha ripetuto, in maniera magari meno perentoria di un 'mi hai delusa', ma con giri di parole pi sottili e ugualmente dannosi per la psiche, che essere grassa era la mia rovina, la mia unica e monumentale sfortuna (quasi uno stigma biblico), che ogni mio problema proveniva da questa condizione e che se lei mi spronava e mi punzecchiava costantemente per dimagrire era solo perch voleva vedermi bella e felice...

E non sai quanto l'ho odiata per questo, pur amandola appassionatamente come poche figlie al mondo, e non sai per quanto - sin da bambina - ho dubitato del suo amore, l'ho sentito condizionato e precario. Ci sono voluti pi di 30 anni di vita, due cicli di psicoterapia e un sacco di esperienze per riuscire a comprendere che ero io a dover cambiare atteggiamento non lei...

Le madri sono donne, di questo dovremmo tenere sempre conto, come tali anche loro sottoposte alla medesima pressione sociale e culturale a cui siamo sottoposte tutte noi, naturale che tentino in ogni modo di 'normalizzare' le proprie figlie. La femmina della specie conservatrice, in ogni senso, tende a conservare la vita dei piccoli, ma anche lo status quo, la femmina della specie vuole che i piccoli abbiamo le maggiori chance di sopravvivenza per giungere alla riproduzione, non che siano realizzati...
Ora sto estremizzando e sono sicura che l fuori ci siano miriadi di madri autocoscienti e consapevoli, ma nella media l'istinto quello di creare dei piccoli soldatini adatti a sopravvivere nel modello sociale corrente, ad essere accettati dal gruppo. E per le donne si sa l'accettazione sociale passa dalla bellezza e la bellezza di questi tempi magrezza. Le nostre madri, quindi, vedono in noi delle creature destinate al bando, all'emarginazione, allo scherno, alla sofferenza e quindi sentono istintivamente che loro dovere di madre cambiarci...

Sta a noi fare capire loro che siamo serene, realizzate e consapevoli, che non siamo fuscelli in balia del vento, che se dimagriremo sar un percorso di vita e non un sequestro di persona. Sta a noi combattere soprattutto con i fatti, dimostrando il maggior equilibrio possibile, affrontando le nostre paure e trovando la nostra principale fonte di pace e gratificazione in noi stesse e non in altri (genitori compresi)
Quando ti vedr consapevole, per quanto possibile forte e serena, tua madre accetter le tue scelte, rispetter i tuoi tempi, non sarai pi un cucciolo da difendere con irrazionale ferocia, ma un adulto che prende le sue decisioni.

Un abbraccio.



Per me ha funzionato...
Non discutere mai con un idiota: ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza

Author savio 27/05/12 - 23:36
IPID: 6124592772
Mikim,
sei una Donna meravigliosa, che ha la fortuna di esercitare con amore la Tua professione. Io so che sei una persona onesta e sincera, Ti prego di esserlo anche con Te stessa proprio in questo ambito.

Se non ci sono problemi medici per la Tua attuale corporatura, chi meglio di Te lo pu sapere, stai bene cos, e chi non la pensa cos...che si roda il fegato (che sia mamma, pap, zia, fidanzato, amica, vicino di casa, collega)

Se invece il Tuo peso crea qualche problema fisico, agisci come se Tu fossi una Tua (fortunata) paziente.

E qualsiasi decisione Tu prenda, fallo con amore. Tutto il resto non conta.
Ti abbraccio! :-)))
Hoc habeo, quodcumque dedi (Io ho quel che ho donato)

^top^
previous topic  1    next topic

Last New Users
Dolcesguardo41
 Dolcesguardo41
(358 hits)
PizzaGolosa
 PizzaGolosa
(332 hits)
LaMiki
 LaMiki
(268 hits)
micino
 micino
(112 hits)
io_vengo_dalla_luna
 io_vengo_dalla_luna
(71 hits)

Users On-Line

We have 103 users
1 member
102 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.2387 Secs
94.13% mysql, 5.87% php
 21 mysql queries