bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • italiano espa�ol

the WALL

  • connemara: A parte qualcuno..... ^_^
  • seasparrow: e' meglio cosi' piuttosto che peggio di cosi'
  • jonny80: Va be, meglio pochi ma buoni 😜
  • Denix: Sempre il solito insomma @connemara
  • connemara: Rientro dopo un po'.. ed in effetti sempre gli stessi online.. e sempre tanti i visitatori.. sempre gli stessi montatori seriali...
  • Freeda: ... a foza di guardarmi sempre alle spalle XD
  • Freeda: rivolgo un disperato appello agli oltre 130 utenti online: REGISTRATEVI!! la lista dei loggati la stessa da giorni ed inquietante... il Montatore mi ha fatto venire il torcicollo, a forza di guard
  • seasparrow: yaawwwnnnn
  • ezanfi1980: Ahaaa....lo hai notato anche tu allora.... 🤣
  • Freeda: ... e a giudicare dalla presenza soverchiante e caparbia di visite maschili ai profili maschili... direi che quasi quasi togliamo definitivamente il disturbo... :D

Forums

Group: Visitors

Categories:  >  Canali Canali  >  Come Stai Come Stai  >  6878
Please Login
Please Login
952 Topics
10,774 Posts
<< 1  2  3  4  5  [10]  >>
Storia di una donna in ecceso

Author O_tavros 04/03/03 - 10:29
IPID: 894A1FAA00
Psicodrammi o vita reale?
Chiss dove il confine...avere un amico che ti sta a sentire meglio che avere uno psicologo o psicoterapeuta che ti segue?

Non so...so che bello leggervi...almeno come vi leggo io...vi reinterpreto...trovo conferme e nuove sensazioni...ma la cosa pi importante... che il vostro dire mi permette di guardarmi dentro in modo diverso ... mi aiuta a vedermi con un ottica
diversa dalla mia solita...forse oramai obsoleta.

La vita ci segna ...tutti indistintamente...averne coscenza... riuscire a ricordare in quale bivio della nostra strada stata fatta la scelta...reimpostare da dove sono ora la nuova direzione...senza rinnegare il nostro essere....ecco.... quello che io cerco di fare...e non sono ne uno psicologo ne un saggio...soltanto un uomo che si sente fortunato per aver incontrato ...e a volte anche perso ... delle persone bellissime nel suo cammino.

Vins



tutti hanno pensieri stupidi, saggio chi non li esternea

Author pteso 04/03/03 - 13:43
IPID: 6513B98F90
a ciascuno il suo , zio vins:)
certo, lamico che ti sta a sentire....dio lo benedica....finch non mi mette la lingua in bocca lo benedico anchio.
scherzi a parte io mi considero malata.
come se avessi chess, un legamento rotto.
certo, allamico puoi raccontare tutto e ti pu persino capire sinceramente....ma lortopedico che deve intervenire.
certo, lamico verr con te a passeggiare quando il dottore ti dir "cammini molto" o ti verr a trovare a casa se ti dir "riposo assoluto".....ma lortopedico lunico che pu dirti cosa fare per "guarire". inutile discutere....poi certo, noi ci accorgiamo subito se la terapia giusta o sbagliata.
psicodrammi? mah, solo cause anzi concause di ci che siamo nel bene e nel male.
certo, oggi so davere un problema scatenato da certi miei vissuti ma allo stesso tempo apprezzo anche i punti di forza che ne sono nati. a 31 anni mi scopro ancora piena di cose da dare. devo solo imparare a prendere....solo? ehm....gi, solo...fosse poco!:)
amici....complici....amanti.....credo il titolo proseguisse....ma un film che consiglio a tutti.

buona giornata
pteso

Author O_tavros 04/03/03 - 17:56
IPID: 894A1FAA00
Mia piccola Pteso....
ma se tu provassi...non dico di farti mettere in bocca la lingua (che io non capisco dove lo trovi uno che lo faccia avendo le certezza poi di riprendersela) ma almeno ad accettare che qualcuno poggi le sue labbra sulle tue senza per questo sentirsi in dovere di amarti per sempre?

Vins

Author pteso 04/03/03 - 23:26
IPID: A39FAE7CB9
zio vinzzzzzz
ho capito che ogni scusa buona per proporti...ma un po di decenza!

forse stiamo divagando un pelino.....ma che c di male nel vedere nei gesti un significato....tanto pi in gesti damore? tanti tipi damore ed ognuno con i suoi gesti propri.
per me il bacio di un amico sar sempre diverso da quello dell "uomo"....diverso per forma e contenuto.
lamico che altro non vuole o non pu essere non pu baciarmi in bocca senza infastidirmi....e se recidivo si prende due ceffoni alla bud spencer.
amore eterno? dipende da quanto costa allora.... sai, io non ho molti soldi.

buona giornata
pteso

Author arianna18 05/03/03 - 01:07
IPID: C7AFBB6969
Ora tocca a me..
Quando sono nata pesavo 3.5 cm ed ero lunghissima.
Mio padre non mi voleva,gli bastava 1 figlio!
Fino a 9 anni non ho ricordi ho rimosso tutti ho vaghi flash di mia madre e mio padre che urlano che si tirano i piatti bicchieri, cuscini mentre io sono chiusa in camera nascosta sotto le coperte a piangere.
Mio padre in casa non c´e´ mai stato non mi ha mai fatto giocare,ridere ecc l´unica cosa che sapeva fare era la sera venire vicino al mio letto e cantarmi "questo piccolo grande amore" (canzone che ora odio).
Dopo 16 anni di matrimonio mia mamma scopr che mio padre la tradiva con la sua migliore amica.
Lo butt fuori di casa e mio fratello segu mio padre.
Io avevo 9 anni e mia madre mi fece capire che mi dovevo svegliare e non essere piu´ cos timida,dovevo cominciare ad imparare a fare da mangiare a tornare a casa da sola ecc..
Mio padre chiese di vedermi ogni fine settimana,io non ci pensavo minimamente non lo volevo vedere era stato la rovina di tutto.
in 3 anni successe di tutto mia madre entr in depressione e ingrass 40 kg piangeva sempre e io che cercavo di consolarma,ma quasi sempre si sfogava su di me con urla e offese.
A 13 anni gli avvocati e 1 psicologo mi costrinsero a passare le vacanze estive con mio padre contro la mia volont.
In un monolocale a Marina di Lesina ci stavamo mio padre la sua compagna la figlia della sua compagna io e mio fratello.
Una sera io e mio padre litigammo e io mi chiuso in bagno dicendogli da dentro che sarei uscita quando lui e la sua tr....... se ne fossero andati.
A quel punto mio padre un uomo di 2.00 m x 100 kg spacc la porta a calci entr nel bagno e mi prese a botte con pugni in testa,calci x una buona mezz´oretta.
Ero distrutta pi mentalmente che fisicamente, il giorno dopo presi il primo treno e tornai a bologna all´insaputa di mia madre.
Arrivata a casa mia madre quando mi vide in quelle condizioni (lividi ovuqnue) mi prese e mi port subito all´ospedale e decidemmo insieme di denunciare mio padre x il male che mi aveva fatto.
Nei giorni successivi entrai in depressione, piangevo,mangiavo,mangiavo,piangevo.. in 3 mesi presi su quasi 20 kg
Mi chiuso in me stessa mi vestivo tutta di nero dalla testa ai piedi,non volevo vedere ne sentire nessuno.
Logicamente a scuola che non sapevano di quello che mi era successo non facevano altro che offendermi con nomignoli poc simpatici.
Nessuno mi riconosceva pi... neanche io.
A quel punto mia madre mi port dallo psicologo e devo dire che mi aiut tantissimo,senza di lui non so ora dove sarei...
Un bel giorno decisi che era ora di cambiare,volevo tingermi i capelli di biondo, basta nero (avevo trovato la via dell´uscita dal tunnel)..
Cominciai a cambiare colore di vestiti,pi colorati,pi allegri e giovani.
Andai dal dietologo,era ora di dimagrire e godermi la mia giovane et.
Lo psicologo e la dietologa mi aiutarono,ributtai gi tutti kili in poco tempo,ero e sono un´altra persona.
Ora mi guardo allo specchio e mi trovo anche carina,mi accetto pienamente anche se fino a pochi mesi fa non credevo di trovare nessun ragazzo che potesse amare il mio fisico,bh mi sbagliavo!

Tutte le volte che racconto questa storia come togliermi ogni volta un peso,non vedo l´ora di cancellare tutto e vivere il presente senza pi angosciarmi per il passato!!!
Ary
"Lavoratori.......Ti!" (Ciao Albertone)

Author Mammola 05/03/03 - 12:58
IPID: F53BC82511
Condivido anch´io la mia storia con chi non la conosce :)
Vedo che, come pensavo (e voi mi confermate) l´identikit della bbw ha spesso in comune un padre assente e negativo e una madre, suo malgrado unica e ingombrante.
Mia madre e mio padre non si sono mai lasciati ma, come molte coppie disfunzionali e complementari nevroticamente, si sono fusi insieme; non sono riusciti a sganciarsi e quotidianamente hanno compromesso la serenit e la salute dei figli.
Parto dalla fine; mio padre gravemente depresso, anoressico, alcolizzato, ma rifiuta di farsi curare da sempre. Ha una capacit di negazione impressionante. Periodicamente finisce all´ospedale ridotto come una straccio dall´alcol e dalla mancanza di cibo, ma lo rimandano a casa perch non c´ niente da fare.
Ci che lo tiene in vita una fibra probabilmente forte e una cattiveria e rabbia verso il mondo che ha dell´ incredibile; anche sfinito, stremato, non molla mai e continua a stravolgersi senza accettare l´aiuto di nessuno.
Quando era pi giovane non faceva un cavolo dalla mattina alla sera, era sempre fuori, mi ignorava del tutto o mi trattava male sia fisicamente che psicologicamente. Lo ricordo sempre incazzato e distante.
L´ultima volta che sono venuta alle mani con mio padre stato sei anni fa.
Essendo tremendamente maschilista, ma gi debilitato, ha vissuto come uno choc non riuscire a sopraffarmi, mentre lo atterravo intimandolo di non provare a provocarmi mai pi per nessuna ragione.
Da bambina sognavo spesso il classico uomo nero, davanti alla porta di casa, e ho fatto pip a letto fino alla fine delle elementari.
Mia madre, da perfetto angelo del focolare, da dovuto gradualmente diventare una roccia, per resistere accanto a lui.
E´ in gamba, una donna tutto sommato forte, ma molto rigida con s stessa e con gli altri; non sopporta di dipendere da nessuno, si chiusa alla gente e al mondo; la classica "donna cazzuta" ma che evita la folla perch infondo non si piace, e molto introversa e le danno fastidio i confronti.
Non ha mai ostentato il ruolo di "vittima" del marito, per non lo ha mai lasciato, pare, per noi figli (con noi ha vissuto anche la madre di mia madre e, il fratellastro di mia madre, mio zio).
In casa non mai entrato nemmeno una amica, perch mia madre si vergognava di non essere una perfetta padrona di casa, non voleva rompiballe, smancerie e cose di questo tipo. Quindi ero sempre io a uscire e non ricordo di aver mai festeggiato nemmeno un compleanno.
(Ero una bambina timida, sensibile, magra perch ero sempre ammalata.
Crescendo mi ero rimpolpata, ero piuttosto alta e robusta per la mia et.)
Come coppia, non sono mai usciti di casa, n hanno coltivato amicizie di nessun tipo.
Mio padre la sua vita sociale l´ha sempre svolta altrove, fuori, essendo pi estroverso di lei. Probabilmente l´ha anche cornificata ma non si sapr mai.
Tra le altre cose, lui era il classico "bonazzo latino" alla Alessandro Gassman, ci sapeva fare e riusciva ad essere seduttivo anche con le panchine.
Io mi sono attaccata tantissimo al fratellastro di mia madre, scapolo, pendolare settimanale a Milano, bhm.
Lo aspettavo al sabato come una fidanzata, prima che si stabilisse da noi.
Per me era tutto quello che mio padre non era; mi regalava dischi, libri, dolci, mi portava in giostra, mi ha insegnato ad andare senza rotelle, ad accudire gli animaletti domestici, a pescare, a tenere l´orto.
Mi portava in giro in moto, mi faceva ridere; con lui ho avuto i primi contatti fisici con un uomo che non fossero distruttivi e dolorosi.
Per mio padre non esistevo, per mio fratello maggiore, che era sempre fuori casa, ero un impegno sgradito e troppo grande (anche lui, un ragazzone con problemi di sovrappeso dopo i ventanni).
Quando ho avuto 12 anni, mio zio, che viveva con noi, si suicidato.
Senza dilungarmi sui motivi, gravi, che lo hanno portato a questo gesto estremo, naturale che la cosa mi abbia segnato profondamente e abbia in molti sensi cambiato la mia visione della vita, del mondo, dell´amore e, soprattutto di me stessa.
Il mio yo yo comincia ufficialmente intorno ai 14 anni e non ha mai smesso. Non ho mai superato i cento chili (per un 1.70) ma non sono mai stata sotto i 65Kg.
Non ho mai avuto un peso stabile per molto tempo.
Quando ho tentato una dieta con una dottoressa (forse che era il clone della Lambertucci?) sono svenuta per la debolezza, lo stress e la paura di non riuscire a sostenerla; era oggettivamente dura e dalla tipa non avevo alcun sostegno di tipo psicologico (anzi, prendeva per il culo...); purtroppo era la fine degli anni ´80, il decennio in cui si credeva che bastasse la dieta e che i grassi fossero tutti dei pigroni, viziosi, deboli di carattere e forza di volont.
Da allora, diete non ne ho fatte pi e forse, in un certo senso, mi sono stravolta una briciola meno il metabolismo, di tanti altri.
La perdita di peso pi dannosa quando assai veloce e molto marcata.
La mia una fame di tipo marcatamente emotivo, uso il cibo come calmante e sedativo, come coccola.
Alterno periodi in cui mangio normalmente a periodi in cui eccedo sia in "qualit" che in quantit, soprattutto fuori pasto.
Il mio un disordine dell´alimentazione, non legato a temi pi gravi come l´anoressia e bulimia... ma i risvolti psicologici sono sempre, pi o meno, gli stessi.
Il cibo viene usato strumentalmente con altri scopi che non sono solo quello di nutrirsi e ricaricare le batterie.
A casa mia c´ sempre stata una cucina tradizionale molto grassa e pesante (mia madre un ottima cuoca) e devo a lei il mio stomaco di ferro; per non ci ha mai educato nel mangiare. Io stessa mangio per piacere, ma senza regole precise.
Grazie di avermi letto. Spero sia stato istruttivo come per me lo stato leggere voi.

M@M

Gli anelli sono il Caso, la catena il Destino...(Francesco)

Author POFFF_1 05/03/03 - 15:17
IPID: F70AFCFB32
R: Storia di una donna in ecceso..tutto o niente.....
.....non racconter la storia della mia vita....40 anni sono tanti......e molti punti sono vicinisimi agli scritti precedenti....ma la mia vita ha seguito questa legge suprema....." tutto o niente.."..esserci o non esserci..........studiare o non studiare........annullarsi per l´altro....o vivere di sesso fine a se stesso ogni rapporto.....avere 100 impegni e responsabilita´ lavorative..o .............chiudersi nella propria classe.....ma comunque riversando tutto a loro......buttarsi nella politica .......una corrente politica..o nell´opposta.........vedere bianco o nero.....senza compromessi .senza possibilita´.....sentirsi la padrona del mondo o la merda.....piu schifosa.....stare fuori casa fino alle 4 o 5 di notte...tutti i giorni .........non uscire per settimane....chiudendosi in camera...e non volendo vedere nessuno.....indossare maschere ed recitare il ruolo piu consono al momento o all´occasione.........fino ad arrivare a scoppiare.......e anche.scoppiare per quanto si mangiato.......arrivare a toccare il fondo .piu nero e buio........iniziare 1000 diete....fino al primo sgarro .poi ......smettere...tutto .......e riprendere kg su kg ........con gli intererssi.....fino ad arrivare a capire che tutto ruota intorno al cibo il cibo calore... soddisfazione....... coccola........ sentirsi piena ...viva........ premio...... dolcezza...... consolazione.....non sapore..non odore..non gusto ........non tempo......non famiglia...........e le abbuffate incontrollabili e compulsive..ti danno quell´attimo di riempimento e soddisfazione ..per poi subito..............dare il posto ai sensi di colpa...e alla voglia di sparire......perche non si ....sensi di colpa perche si doveva fare di piu ..dare di piu...........sentirsi viva solo perche si da agli altri........ma odiarsi...per cio che dentro di se si prova.......il credere che se le cose non vanno come noi vorremmo...... solo per colpa nostra......sempre colpa nostra.....fino a credere che sia impossibile che qualcuno ci ami visto che noi ci odiamo......
cosa mi ha salvato??...i miei figli....gli unici che mi hanno amato e che mi amano per quella che sono .con pregi e difetti...il vederli crescere e vedere che con loro non ho fallito.con loro .sono......esisto...... sanno tirare fuori il meglio di me stessa.......anche quando nascosto....nel buco piu nero della mia esistenza...
ho preso una strada nuova....colorata......a volte in salita.a volte in discesa......a volte..... bagnata e si scivola..a volte....... un prato.........morbido...a volte e buia.a volte accecante....a volte........il vento mi spinge........e sostiene....non vedo che cosa ho davanti.......ma il loro amore.....e l´amore che ho riscoperto per me stessa.mi guida....e per ora tutto cio ..che voglio..percorrerla......per me.....e....per loro e tutto il resto....??
tutto il resto viene da se......verra´ da se...</font></font></font>

Author Zighita^ 05/03/03 - 18:42
IPID: B52B1396BE
R: Storia di una donna felice
...
prima di tutto grossissimi complimenti a tutte queste donne che si sono riuscite a mettere in gioco, ad aprire e a raccontare la propria esperienza.
ho la presunzione di credere che lo abbiano fatto tanto per loro stesse quanto per dare una mano a tutte quelle che leggono queste pagine e che spesso hanno bisogno di parole come queste per capire e capirsi.

ho letto storie vere con tanti e purtroppo brutti risvolti, mi si accapponata la pelle e poi m´ venuta in mente una stupida riflessione.
ho pensato: "queste donne hanno un valido motivo per esser grasse"

io sono stata una bambina fortunata, son vissuta in mezzo al verde, tra galline, conigli e cavalli (roma nord..incredibile ma vero) insieme a 4 cugini maschi e un fratellino a giocare tutti pomeriggi, ridere, scherzare, litigare e perch no..anche pikkiarci :))
non so quanto pesassi quando sono nata ma so che ho iniziata a ingrassare sin dall´asilo. mio pap una specie di mega babbonatale e mia mamma una bellissima signora ma anche lei con quei 10 o + kg di troppo idem per i nonni.
l´unica cosa sgradevole della mia infanzia stata MadreGrazia, la mia maestra alle elementari che pur essendo una suora faceva volare botte come se piovesse.... stata denunciata e non so che fine abbia fatto, ma tanto ormai le botte ce le aveva date. vabb...cmq se guardo in dietro vedo quasi solo cose belle, niente problemi, niente drammi familiari, niente genitori orribili.
sono una bbw senza crisi, non ho colpe da addossare a nessuno. solo colpa mia.
da bimba mi piaceva mangiare (ancora + di come mi piace ora) ho distrutto il mio metabolismo per inconsapevolezza di ci che facevo.
non posso nemmeno addossare la colpa a mia mamma che da sempre ha cercato invano di farmi fare diete su diete.
sono grassa perch sono pigra, mi piaceva essere pigra e non mi rendevo conto di ci che stavo facendo.
per st migliorando...... gi qualcosa :)

ciao ciao
Monia

Author pteso 05/03/03 - 19:40
IPID: C6DDC1520E
nessuna colpa...o quasi
io personalmente non do la colpa della mia obesit ai miei vissuti. lobesit solo la mia risposta sbagliata a questi.
c chi, avendo avuto trascorsi peggiori, fa la top model od premio nobel.
la colpa solo mia...cos come la forza che si deve trovare per uscirne...ammesso ci si riesca.

buona giornata
pteso

Author DolceLady 05/03/03 - 20:15
IPID: 119A85C6C2
Ci accomunano molte cose......

Avevo 5 anni, quando mia madre decret il mio destino .....
Sempre malata, continue faringiti,laringiti, febbri tutto linverno. A 5 anni, come un tagliando dellauto, si fanno le tonsille..
Ho una foto pre_intervento, sembravo una bimba del Biafra....
Cominciai a lievitare, a 13 anni pesavo quasi come oggi o gi di li....
A 16 anni mi chiamavano Signora, mi vestivo come una sposa campagnola,
le taglie conformate erano solo per sposone felliniane.....
Mi davano 27 anni, quando finalmente li raggiunsi, li feci durare a lungo (ve lo giuro sul bancomat).
La mia famiglia, era una famiglia poco abbiente della campagna, quindi lalimentazione era basata quasi esclusivamente su carboidrati, pane, pasta polenta ect.
A 13 anni prima dieta, scesi di 20 kg, ero felicetta, anche se un giovanottone
del paese mi confess "Se non fossi cosi GRASSA, ti sposerei".
Da quel momento capi che agli uomini non potevo piacere ed il mio complesso
cominc ad aumentare. Non ho mai avuto stima in me stessa, ed ero convinta di non piacere a nessuno, compresi mamma e pap, perch non mi hanno mai dato un bacio.
Le delusioni amorose si susseguirono, fino a quando frequentai, anche se ON .. OFF
un gentiluomo per 6 anni...Ovviamente lui aveva anche unaltra, ma io con lautostima che mi ritrovavo, mi dicevo... accontentati gi grasso che cola.....
Dopo 6 anni di tira_molla, un giorno gli dissi che tanto ormai avevo capito, che per me lui non sarebbe mai stato nulla, che le strade del Signore erano infinite, giusto che ne imboccase una e fosse felice almeno lui.
Dopo aver detto utto ci, mi voltai, andai in clinica, e in un anno con immensa fatica dimagrii 40 kg.
Non ero magrissima, ma essendo alta e proporzionata, insomma ero una bella plumpettona....
Dopo mesi che combattevo col 500kal al giorno e con la tentazione di telefonargli...
un bel DI...lui mi chiam....
Fu linizio della fine.
Ci vedemmo, e lui sembrava seriamente intenzionato a far funzionare il rapporto che in passato non decoll...
Mi sembrava sincero....
Rimanere incinta f immediato...
Il panico si impadron di me..lui non voleva il bambino, non lo avrebbe riconosciuto, non avrebbe mosso un dito, perch afferm che fu colpa mia e che lui non voleva rovinarsi la vita per un errore.(il gentiluomo)
Io non avevo nessuno da condividere questa vicenda, ma una notte decisi.
Avrei tenuto il mio bambino in ogni caso e ce la saremmo cavata.
Avevo da poco firmato un contratto con una nuova azienda, dovetti fare retromarcia, rimettendoci anche economicamente.
Dopo 3 mesi feci un controllo e dal viso dello specialista, nulla di buono...
Persi la mia BIMBA, da sola, ricoverata senza che nessuno sapesse, non avevo nessuno....Per giunta dovetti farlo 2 volte...
Fu un colpo dal quale non mi rialzai pi. La depressione si fece strada, ma io dovevo lavorare, mi sforzavo di piangere meno possibile, ma purtroppo mi riattaccai al cibo e non lo mollai pi....
Oltre al dolore, lumiliazione gravissima di essere rifiutata come donna e sentire rifiutata la tua "creatura".
Se ho sempre viaggiato con il minimo dellautostima, questo colpo, fece abbassare
notevolmente tutto, quasi a scomparire.
Scherzo, gioco, rido, ma so perfettamente che per me, per restare a galla.
Questo sito, per me stata la rinascita, ho conosciuto gente che mi apprezza per quella che sono. Almeno apparentemente non sento disprezzo per il mio corpo.
A volte sono stata davvero bene con alcuni,la condivisione della stessa condizione, libera da molto stress....
Sono molto grata a tutti, per i sorrisi che mi consentite di fare e per avere scoperto
la possibilit di ammettere.....si sono grassa......
Ma devo mettermi a dieta, ora non ho ++ scuse


^top^
previous topic  << 1  2  3  4  5  [10]  >>  next topic

Last Modified Users
Freeda
 Freeda
(335 hits)
CandyGirl94
 CandyGirl94
(842 hits)
poetica
 poetica
(2,248 hits)
ANGEL2
 ANGEL2
(4,401 hits)
Dolcesguardo41
 Dolcesguardo41
(342 hits)

Users On-Line

We have 136 users
11 members
125 guests

record on 13/09/17: 212

view complete list
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2017
 Page created in 0.4563 Secs
96.58% mysql, 3.42% php
 21 mysql queries