bibivu :: Perche' i chili non definiscono una persona
http://www.bibivu.com
List all the banners
  • english italiano

the WALL

  • stefano91: ciaoooooo https://www.youtube.com/watch?v=dcxsheROd3E
  • masino1967: rosabianca, :*
  • rosabianca: Ciao a tutte/i :) Veramente, Masì, il sole più che scaldare l'anima, qui, nel profondo sudest, frigge il cervello! :D Ciao, pupo, una scialuppa ripiena di nutella tutta per te! :P
  • seasparrow: ci vuole una scialuppa di salvataggio
  • masino1967: Buon giorno argonauti senza fantasia :) C'è un sole che scalda anche l'anima oggi. Baci abbracci e cornetti alla nutella ma solo a chi ha vento di fantasia e scialuppe di curiosità!
  • seasparrow: ciao a tutte/i (V o F)
  • seasparrow: inserito sul forum
  • masino1967: sì, è morto a febbraio
  • BiancoNero79: Ma davvero è morto il webmaster? era uno di "noi"...
  • Er_Padella: La nave sta affondando, prepariamoci alla fine...per onorare al meglio l'evento propongo una mega orgiona di gruppo.

Users Profiles

 la p�gina de codex81
419697_240435012714284_24

419697_240435012714284_24
Gen�rico
codex81 
Creado 09/07/04 - 04:48
Modificado 14/06/12 - 10:43
�ltimo Login 27/05/17 - 20:13
Visitado 1.957
Mensajes en el Forums 10
�ltimo IPID EA9CBC474F
Extras
Hobbies y deportes
lettura, fotografia, teatro, cinema, musei, sci alpino, trekking...
Comida preferida
fainà
Canci�n preferida
onnivoro
Libro preferido
De Luca, Ammaniti, Sepulveda, Asimov, Follet, Gaarder, Duby, Marquez, Dick...
Espacio libre
http://www.youtube.com/watch?v=Rhzc7aZmr3E


______________________________________________________________________


F.A. CONFIDENTIAL: TRUE CONFESSIONS OF A FAT ADMIRER - ITALIAN VERSION

Ho deciso di uscire allo scoperto. Sono stanco di vivere una bugia.

Fin dai giorni confusi della mia pre-pubertà, sentivo di avere qualcosa di diverso. Ho combattuto a lungo con la mia sessualità prima di giungere alla conclusione che non sono come gli altri ragazzi. Adesso sono abbastanza maturo e sicuro da accettare ciò che sono. Posso smettere di fingere di essere eccitato dal servizio di Sports Illustrated sui bikini, o simulare apprezzamento per qualche donnina in minigonna che si pavoneggia per strada. Lo dico forte e con orgoglio:Mi piacciono le ragazze grasse.

Le tipe tarchiate. Le donne formose. Quelle con l'ossatura robusta. E quelle deliziosamente giunoniche. Le principessine grassocce. Le fanciulle dal culo grosso. Le amo, le amo, Dio mi aiuti, non ne avrei mai abbastanza! Sono quello che si dice un "fat admirer," o più brevemente F.A.

Qualcuno contesta questa etichetta, principalmente perché "fat" (grasso) è una parola controversa. Invece di combattere la realtà con eufemismi politicamente corretti, dovremmo avvolgercene. Abbracciamo la temutissima parola-con-la-F, e trasformiamola in un termine positivo e utile. Finché una parola migliore come "curvofilo" non entrerà nel linguaggio comune, sarò un F.A.

Anche se siamo orgogliosi delle nostre preferenze, la vita di un F.A. può essere un inferno. Il corpo femminile voluto dalla nostra moda demente è una vera maledizione che pesa su di me fin dall'adolescenza. Che destino crudele, nascere F.A. in quest'epoca deviata dove le donne con un peso a due cifre sono considerate la quintessenza della bellezza.Ovunque si posi il mio sguardo, queste malnutrite bambine pelle e ossa -- e dico "bambine" apposta perché non sembrano donne del tutto cresciute -- vengono presentate come lo standard definitivo della perfezione femminile. Ma una donna esile non fa proprio per me.

Somiglia un po' all'essere gay, immagino. So com'è vivere in un mondo che presuppone erroneamente quali siano i miei gusti sessuali, e come ci si sente quando i miei desideri mi fanno sentire un emarginato. Ma anche i gay hanno il vantaggio di una cultura dominante in gran parte d'accordo con loro su quale tipologia di individuo sia fisicamente attraente. Le donne che trovo attraenti io sono considerate l'antitesi della bellezza, trattate come bestie deformi da una società che le deve ridicolizzare, ignorare ed eliminare.C'è il pregiudizio che un uomo che fa sesso con una donna grassa, o uno che vorrebbe farlo, debba essere uno strano che farebbe meglio a vergognarsi. E' da maschio fallito "accontentarsi" di una donna grassa, suggerisce che non sei abbastanza uomo da farcela con una donna "attraente". Se un uomo ha un incontro romantico con una donna grassa, si suppone che lo terrà segreto e non permetterà mai ai suoi amici di scoprire che si è fatto la grassona facile, per usare un'espressione cruda sentita in giro.

Certo, tutto questo è totalmente ridicolo. Noi F.A. non siamo pervertiti, e non "abbassiamo i nostri standard" per scopate usa-e-getta. Semplicemente ci piace quello che ci piace. Alcuni di noi sono abbastanza flessibili da apprezzare donne di tutte le taglie, anche magre, mentre altri hanno gusti più esclusivi. Alcuni di noi apprezzano le donne moderatamente grassocce, affettuosamente conosciute come "plump" o "cicciottelle", il cui peso oscilla tra i 70 e i 90 kg. Altri preferiscono donne più larghe, qualificate come big beautiful women, o BBW. Lo spettro delle preferenze ha all'estremo gli amanti delle "super-size" BBW che superano i 140 kg.

Io sono attratto dalle donne i cui corpi sono giusto un po' più voluttuosi, qualcosa attorno ai 115 kg circa, con una generosa quantità di carne arrotolata sui fianchi, sul sedere, sulla pancia. Un leggero doppio mento, delicate maniglie dell'amore, eleganti cosce budinose, un corpo ampio e carnoso a forma di pera... queste sono le cose che mi fanno assolutamente impazzire. Penso ad Anna Nicole Smith durante la sua fase grassa. O a Monica Lewinsky, che si avvicina molto alla mia donna ideale: una piccola brunetta grassoccia con viso carino, fianchi larghi e un gran sedere. Bill Clinton di certo ha portato alla ribalta l'esistenza della fat admiration, ma sfortunatamente le sue manovre extraconiugali più che aiutarci hanno danneggiato l'immagine degli F.A.

Alcuni direbbero che le donne che amo non sono grasse, piuttosto formose e femminili. Anche se mi piacerebbe essere d'accordo, la realtà è che nella nostra società, una donna è catalogata come "grassa" sia quando ha 10 kg di sovrappeso che quando ne ha 100. Sono un F.A. -- e quindi un reietto della società -- tanto quanto chi è attratto solo da BBW supersize.

Sono parziale, ma penso che gli F.A. siano più in sintonia con gli impulsi sessuali naturali rispetto ai non-F.A. Siamo biologicamente corretti. La donna in età riproduttiva è geneticamente progettata per arrotondarsi grazie a strati di grasso, e non è assolutamente predisposta ad essere pelle e ossa come la tipica modella. Questi meravigliosi depositi di grasso nel seno, nei fianchi, sulle cosce e nei glutei creano la nota forma corporea che distingue la donna dall'uomo, e il grasso funziona da riserva per la gravidanza. Un corpo femminile ben imbottito annuncia al mondo che la donna è pronta per riprodursi. Dal punto di vista di un F.A. più il corpo della donna è lussuoriosamente imbottito, più grida "FACCIAMOLO!"

La nostra cultura capisce questo concetto solo quando si ferma alle tette. Nessuno chiede mai perché agli uomini piaccia il seno grande (a parte assenzio ndlayla :-P) -- è considerato normale. Le cose si complicano quando si parla del resto delle forme femminili. Per me, l'appeal di un grosso sedere rotondo o dei fianchi grandi è materialmente lo stesso di due tette enormi. Sono tutti esempi di tessuto adiposo in eccesso distribuito in modo inequivocabilmente femminile. Ma la nostra società odia-fianchi che ama in modo patologico il seno, pretende che ci sia una polarizzazione dei giudizi tra le varie categorie del grasso femminile. Una pretesa dichiaratamente folle.Personalmente non sono ossessionato dal seno (nonostante mi piaccia), contrariamente all'assunto che se stai con una tipa grassa, è solo perché vai pazzo per le tette. Mi piacciono i sederi grossi (non posso negarlo), ma il mio particolare preferito è un altro, strettamente correlato al generoso didietro della donna: amo i fianchi grandi, ampi. Esatto, il "difetto di figura" che le donne tentano sempre di distruggere con diete e ginnastica è per me il tesoro più prezioso. Difficilmente sarò l'unico che trova in un bel paio di fianchi rotondi la caratteristica femminile più unica che si possa immaginare: degli antropologi hanno scoperto che che gli uomini trovano attraente un rapporto vita-fianchi del 70%. Un abbondante corpo da 106-80-116 cm incarna quelle proporzioni anche meglio di un corpo 90-60-90...

Sono parziale anche sulla pancia. Per me, c'è qualcosa di straordinariamente femminile e sexy in una bella pancia gonfia e piena, è un potente simbolo di fertilità. Qualcuno dice che gli F.A. sono il risultato di conflitti Freudiani irrisolti. C'è un'innegabile associazione con la maternità, tra l'apparenza di una donna ciccia e il suo grande corpo formoso, che ci fa ricorda il rilassante piacere che provavamo stringendoci alle montagnole di carne delle nostre madri durante l'allattamento. Ho sentito dire che uno stomaco piatto rappresenta la castità, perché dimostrerebbe che la donna (probabilmente) non è incinta, e per gli uomini che vogliono garantita la propria paternità sarebbe auspicabile trovare una donna longilinea. Suppongo che gli F.A. siano tesi verso donne che sembrano anatomicamente un po' più esperte.

Poi c'è il problema del cibo. In accordo con un naturale corollario dell'F.A., sono affascinato dalle donne che mangiano, specialmente quando mangiano cibo ingrassante in quantità generose. Dopo tutto, i cibi molto calorici sono un magico elisir di bellezza, capaci di trasformare una donna magra in grassa, e di far diventare ancora più grasse quelle che già lo sono. Così per molti F.A., una bella donna che si abbuffa è terribilmente eccitante. Una donna in sovrappeso conferma senza parole il suo appetito per la vita, non solo per ciambelle e gelati. Il peso riflette la sua ricerca ostinata del piacere, mostrando che fare ciò che le piace è più importante per lei del conformarsi alle ristrette regole della società. Questi tratti della personalità -- una gioiosa, avventata individualità più un pizzico di edonismo -- sanno catturarmi quanto i fianchi generosi e il sederone.Mi eccita l'idea di una donna che ingrassa, facendo rientrare il suo corpo nei canoni per me più attraenti. Mi piace vedere i giornali dare di matto quando qualche attrice strafica ingrassa. C'è tutto un genere di letteratura erotica sulle fantasie di "weight-gain" (sull'aumento di peso), molto popolare tra gli F.A. Scene di donne che fanno pasti enormi, ingrassano fino a strappare i vestiti e sono spaventate dalla bilancia in bagno sono scritte con la stessa passione con cui si descrivono le bollenti scene di sesso.

Le fantasie sull'aumento di peso rimangono probabilmente solo fantasie per la maggior parte di noi, ma ci sono F.A. conosciuti come "feeder" che fanno realmente ingrassare i loro partner. I "feeder" sono un argomento parecchio controverso per la comunità F.A., che il partner "gainer" accetti di ingrassare oppure no, per tutti i problemi relativi al controllo che solleva. Se il/la partner sceglie di mettere su qualche chilo per il piacere del compagno F.A., penso sia una bella cosa -- ma non ammetto che una donna subisca pressioni per cambiare fisicamente contro la sua volontà e/o contro la sua salute, sia che si parli di prendere peso, che di perderlo; o di qualsiasi altra cosa.

Trovo importante specificare che in molte culture non occidentali, le donne grosse sono un vero standard di bellezza, come succedeva anche da noi durante il Rinascimento. In alcune magiche terre lontane, le ragazze vengono stimolate a ingrassare per diventare desiderabili spose, e le pance tondeggianti risultano più sexy del seno grande. Gli uomini europei sono famosi per il detto: "le ossa sono per i cani, la ciccia per l'uomo." Anche in America, gli uomini afroamericani e latini in gran parte condividono la stessa passione per le "phat booties" e le "chicas gorditas". Globalmente parlando, essere un F.A. è perfettamente normale.

E qui sta il punto: gli F.A. sono ragazzi normali. Vorrei che la gente lo capisse. In tutti questi anni, da quando misi online questo articolo, ho avuto un riscontro molto più grande di quel che mi aspettavo. I commenti sono stati in maggior parte largamente positivi, da quelli di ringraziamento degli uomini che la pensano come me, a quelli più ricorrenti di donne plus-size deliziate di sapere che esistono uomini come noi. Non si contano le volte in cui le lettrici mi hanno detto che le ho aiutate a stare meglio con se stesse, o che ho illuminato una brutta giornata. Non mi sarei mai aspettato di poter influire così sull'autostima di persone di tutto il mondo, ed è stato veramente un onore.

D'altra parte, qualcuno mi ha dato dell'idiota. A volte degli uomini ma, così come per le lodi, il grosso delle critiche è arrivato dalle donne. Molte sembrano disprezzare anche la sola idea degli F.A., accusandoci di rendere la donna un oggetto a seconda delle sue dimensioni, di incoraggiare le ragazze a seguire uno stile di vita insano, di mirare alle donne con una bassa autostima per soddisfare i nostri perversi appetiti sessuali. Ho visto questo mio sito linkato in forum dove venivo descritto come un disgustoso malato. Mi hanno definito ipocrita perché escludo le magre dalla mia definizione di bellezza, mi hanno trasformato nell'equivalente del cretino che indossa la t-shirt "No Fat Chicks."

La verità? Gli F.A. non sono né santi né perversi. Non c'è qualcosa di intrinsencamente strano nell'essere F.A. La nostra donna ideale è diversa da quella di moda oggi, ma questo è tutto. Ammetto apertamente che non c'è nulla di particolarmente nobile nel creare un sito sul tipo di donna che ci eccita di più, ma non c'è nemmeno nulla di vergognoso. Si parla pur sempre di fantasie, comunque. E le fantasie non sempre coincidono necessariamente con la realtà delle nostre relazioni amorose. Ragazzi comunissimi possono tranquillamente innamorarsi di donne che pesano più di Heidi Klum, e gli F.A. possono essere flessibili. Quando la donna giusta per me arriverà, sarò felice se sarà pesante. Se non lo sarà, la amerò comunque.

Mi chiamo Donald e sono un F.A.Non me ne vergogno, ne sono orgoglioso. Voglio che il mondo sappia che esisto, e non voglio che nella mia società solo le donne magre vengano considerate belle. Voglio far sapere alle bellezze grasse che, indipendentemente da ciò che vi dice questa cultura squilibrata, siete bellissime, e desiderabili, e amate.

Fat-bottomed girls, you make the rockin' world go round.


FONTE: http://www.lardbiscuit.com/lard/truefa.html


______________________________________________________________________



"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci"


______________________________________________________________________



PS: le mie foto sono nella "galleria utente"

Random Females
ippopotama83
 ippopotama83
(482 hits)
biondinacarina
 biondinacarina
(853 hits)
Orchidea88
 Orchidea88
(393 hits)
stellabluabisso
 stellabluabisso
(2.919 hits)
Hakuna
 Hakuna
(1.003 hits)

Users On-Line

Tenemos 135 usuarios
3 registrados
132 Huespedes

record el 13/09/17: 212

mira lista completa
[+]

Donations

 €
Locations of visitors to this page (counting)
eXTReMe Tracker
  bibivu v.4.3.029
  Fabrizio Parrella © 1996 - 2018
 Page created in 0.2411 Secs
95.25% mysql, 4.75% php
 18 mysql queries  

ERROR !!


an e-mail has been sent to the staff
we are sorry for this problem